SUZZARA – ANCHE CON IL CIBO SI FA CULTURA

CIBO-CIBO

di G.Baratti

Venerdì 16 ottobre alle ore 18, al Centro Piazzalunga Cultura di Via Zonta,6/a verrà presentato il libro “Panhistoria. La tradizione del pane nel Mantovano. Sacralità, simboli, suggestioni” scritto dal giornalista e storico Giancarlo Malacarne su suggerimento del Rotary Club Gonzaga-Suzzara 2014.

Ad analizzare i vari concetti del volume ci sarnno l’autore Giancarlo Malacarne, Amilcare Galafassi e Alessandro Guiducci del Rotary Club Gonzaga-Suzzara, Carlo Prandi dell’Accademia Nazionale Virgiliana e Don Roberto Rezzaghi, direttore dell’Istituto di Scienze Religiose di Mantova.
panhistoria1La pubblicazione del volume “PANHISTORIA” – spiega il pass president Amilcare Galafassi – ha impegnato il nostro club Gonzaga-Suzzara per l’intero arco dell’anno rotariano corrente. E’ un’opera storiografica che Giancarlo Malacarne, storico e profondo conoscitore della dinastia dei Gonzaga, ha pensato e scritto prendendo spunto dal nostro ormai tradizionale e quindicennale service legato alla produzione dimostrativa del pane casalino cotto nei forni a legna. L’autore è andato alla ricerca dei simboli, della sacralità, delle suggestioni, e della tradizione di questo alimento principe, nel nostro territorio attraverso documenti, immagini che spaziano lungo molti secoli della nostra storia. Lo scopo di questo nostro intervento, oltre ad avere una valenza culturale di grande rilievo, è quello di considerarlo anche un mezzo per raccogliere risorse destinate ad alimentare il service “Dal pane mantovano…nuove risorse per il territorio post-terremoto” che ha lo scopo di trasformarle in un aiuto concreto alle associazioni umanitarie (come ad es. la Caritas) operanti sul territorio, che continuano, anzi vedono intensificarsi le richieste di aiuto, di sostegno non solo da parte degli stranieri, ma anche (e purtroppo con un preoccupante trend di crescita) da parte di italiani in gravi difficoltà. Abbiamo già iniziato aderendo alla encomiabile iniziativa “IL SOR-RISO DEL ROTARY”, destinando due tonnellate di riso.Il nostro territorio, proprio a seguito del sisma di tre anni fa, vede enfatizzare questa situazione di crisi che continua a mordere sempre più duramente”.

Il volume è corredato da un centinaio di fotografie a colori e in bianco/nero.

A seguire degustazione di vari tipi di pane offerti dal Supermercato IperCoop di Suzzara e del vino della Cantina Sociale di Carpi

L’evento rientra nel programma della rassegna “CIBO CIBO TONDO …” organizzata dal Camune e dal Centro Cultura Piazzalunga di Suzzara.

Annunci

Rispondi