MILANO – AL VIA “MUSICAPOESIA 2015-2016” ALLA FONDAZIONE LUCIANA MATALON

verdi in jaz  Il concerto “Giuseppe Verdi in Jazz

sabato 7 novembre 2015 ore 19:00

ingresso libero – free entrance

Per il primo concerto della stagione MusicaPoesia 2015-2016 Notturno è lieta di ospitare un trio jazz di alta levatura, con la partecipazione di Paolo Tomelleri, musicista conteso dai più importanti festival jazz europei che nel corso della carriera ha suonato al fianco di tanti mostri sacri del genere in tutto il mondo.

Questa volta suonerà insieme a due affermati jazzisti italiani, Davide Corini al pianoforte e Luca Garlaschelli al contrabbasso ( quest’ultimo già membro del Notturno Ensemble ), per dare vita ad un concerto interamente dedicato alla musica di Giuseppe Verdi, un vero e proprio omaggio al cigno di Busseto.

L’esperimento è senza dubbio azzardato ed unire mondi musicali così diversi può sembrare un’impresa quasi impossibile: i tre musicisti credono di esserci riusciti grazie alla passione per la musica di Verdi, all’amore per lo swing e soprattutto alla vocazione per la contaminazione che è proprio del jazz !

Senza titolo-1 copia

Il trio affronta la grande musica lirica del nostro paese, vestendola del carattere ritmico tipico della musica jazz e in particolare dello stile swing.

Ascolteremo i temi più famosi e le arie d’opera del grande compositore che sono nell’orecchio di tutti, come “Va Pensiero sull’ali dorate…”, “Libiamo”, la “Marcia trionfale dell’Aida”, “Amami Alfredo”, “La donna è mobile”, e molti altri, eseguite da un trio jazz in cui le linee tematiche e improvvisative del clarinetto vengono supportate da una ritmica esplosiva e d’eccezione.

Un’ progetto ambizioso e coinvolgente che sposa grandi melodie e ritmi moderni, in un tutto gradevolissimo e stimolante.

Un piccolo estratto dei brani che saranno vestiti di jazz durante il concerto:

– Va’ pensiero, da Nabucco
– La donna è mobile, da Rigoletto
– Marcia trionfale, da Aida
– Libiamo nei lieti calici, da Traviata
– Amami Alfredo, da Traviata
– Di quella pira, da Il trovatore
– Madre, pietosa Vergine, da La forza del destino

Paolo Tomelleri, clarinettista classe 1938, è uno dei veterani del jazz italiano, capace di spaziare dal repertorio tradizionale, di cui è profondo conoscitore, alle moderne innovazioni del Be Bop. Nell’arco della sua intensa attività musicale ha suonato con illustri jazzmen d’oltre Atlantico come Tony Scott, Joe Venuti, Bill Coleman, Clark Terry, Bud Freeman, Phil Woods e molti altri. Autore anche di musiche da film, di spettacoli teatrali e documentari, Tomelleri ha guidato e guida proprie formazioni (da piccoli gruppi a una vera e propria big band) nelle quali esprime tutto il suo potenziale di polistrumentista, alternandosi ai sassofoni e al clarinetto.

Senza titolo-11Davide Corini, pianista, si è diplomato in pianoforte e successivamente in musica jazz al Conservatorio di Bari. Ha frequentato il Cpm di Milano con il M° Franco D’Andrea e i seminari di Siena Jazz sempre con Franco D’andrea ed Enrico Pieranunzi. Attivo nella scena jazzistica nazionale da anni come pianista, compositore e organizzatore di rassegne e festival jazz. Ha lavorato in studio per diverse case discografiche come la Emi prestando la sua opera di arrangiatore e pianista. Per diversi anni ha collaborato in tournée live con artisti di musica leggera tra i quali la cantante Milva. Il Jazz rimane la sua attività principale; collabora e ha collaborato con musicisti come Paolo Tomelleri, Claudio Fasoli, Gianni Cazzola, Laura Fedele, Giorgio Gaslini, Roberto Ottaviano, Emilio Soana, Stefano Bagnoli, Marco Ricci, Alfredo Ferrario, Alfredo Golino, Ferdinando Farao’ e con gli stranieri Tilmann Dehnahrd, Donovan Mixon, Matt Demeritt Carol Sudhalter, Arthur Miles.

Senza titolo-1 copia.jpg11Luca Garlaschelli, contrabbassista, vanta collaborazioni con Enrico Rava, Gaetano Liguori, Paolo Fresu, Tullio De Piscopo, Franco Cerri, Enrico Intra, Giulio Capiozzo, Arrigo Cappelletti, Furio Romano, Carlo Bagnoli, Paolo Tomelleri, Umberto Petrin ed altri. Importanti le sua collaborazioni con musicisti come Harold Land, Bruce Forman, Jimmy Cobb, Franco D’Andrea, Giulio Capiozzo, Tullio De Piscopo, Piero Bassini, Paolo Fresu, Tiziana Ghiglioni, Enrico Rava, Gaetano Liguori, Franco Cerri, Enrico Intra, Ettore Fioravanti, Antonello Salis, G.Luigi Trovesi. Ha inciso con musicisti come Franco D’Andrea, Micheal Rosen, Gianni Coscia, Bruno De Filippi, Renato Sellani, Piero Bassini, Roberto Gatto, Ettore Fioravanti, Moni Ovadia, Janosh Husur, Vladimir Dennissenkov,Gaetano Liguori, Mario Arcari, Gabriele Mirabassi.

LA LOCANDINA DEGLI EVENTI

LUCIANA MATALON

Rispondi