REGGIOLO – NEL 2016 ARRIVANO NUOVI CONTRIBUTI, CANTIERI E 30 FAMIGLIE RIENTRERANNO NELLE PROPRIE CASE

ricostruzione 4b

Il bilancio di fine anno sulla ricostruzione post sisma a Reggiolo è positivo e accelera anche sul fronte degli edifici privati. Nel corso del 2015 sono stati conclusi importanti interventi pubblici sulle scuole, sullo spogliatoio del campo da calcio di via Rinaldi e sul cimitero di Villanova, mentre molti lavori sono in corso o stanno per partire. Nel corso del 2016, a favore della ricostruzione dei beni pubblici colpiti dal sisma, arriveranno nuovi contributi stanziati dal governo e altre trenta famiglie reggiolesi rientreranno nelle loro case.Franco Albinelli.jpg

Il quadro generale – commenta l’assessore alla Ricostruzione Franco Albinelliè positivo. Il lavoro svolto sia sulla parte privata che su quella pubblica mi sembra significativo. La sensibile riduzione delle famiglie ancora fuori dalle loro case, le pratiche solo prenotate in netta diminuzione in parallelo a quelle con Mude depositato in evidente aumento, stanno a significare che nel 2016 saremo a una svolta decisiva. Occorreranno ancora mesi per vagliare attentamente le singole posizioni che rappresentano edifici fortemente lesionati con alto livello di danno. Le norme e i fondi stanziati dal Governo ci confortano e ci spronano ad un costante impegno affinché Reggiolo possa rinascere rapidamente”.

Edifici privati. Per permettere l’ottenimento dei contributi per la ricostruzione degli edifici lesionati di proprietà privata, la Regione Emilia Romagna ha prorogato fino al 31 marzo 2016 la scadenza delle domande di contributo. Agli uffici del Comune risultano ancora 89 richieste con sola prenotazione. Nel giugno 2012 le posizioni accertate con danni ad edifici private erano ben 545 e nel maggio 2014 le prenotazioni erano 211.

La Regione, come ricorda Albinelli, ha anche confermato che entro la scadenza del 30 settembre 2016, dovranno essere terminati i lavori di ripristino dei fabbricati agricoli, pena la perdita dei contributi stanziati dall’Unione europea.

L’Amministrazione – precisa Albinelli – ha comunicato queste scadenze ai tecnici privati operanti sul territorio con la richiesta di segnalare se tra le pratiche prenotate ve ne siano di quelle che non effettueranno interventi di ripristino. Questo per consentire all’Ufficio Ricostruzione di programmare al meglio il lavoro”.

Alla data del 31 dicembre 2015 l’andamentale della ricostruzione sugli edifici privati, rispetto al maggio 2014 data di inizio dell’attuale consigliatura, registra un aumento delle pratiche Mude presentate (244 contro 157) e il conseguente netto calo delle prenotazioni (89 contro 211).

Le assegnazioni emesse sono 179 per un importo complessivo di 57 milioni di euro (18 mesi fa erano 79 per euro 20 milioni).

Le pratiche chiuse al 100%, che corrispondono ad altrettanti cantieri ultimati, sono 100 per un importo erogato di euro 10 milioni. Attualmente, sul territorio di Reggiolo, sono operativi o prossimi all’inizio lavori 79 cantieri dislocati nel centro storico e urbano, nelle frazioni o nelle zone rurali.

Negli uffici comunali le pratiche in lavorazione per la emissione di nuove autorizzazioni sono 65, mentre 79 sono quelle con stato d’avanzamento in corso, destinate ad aumentare mano a mano che si apriranno nuovi cantieri. Dal maggio 2014 ad oggi le pratiche rifiutate o ritirate sono 48, oltre a quelle ridimensionate d’ufficio nell’importo e cofinanziate dai proprietari perché con progettazioni non conformi alle regole stabilite dalla legge.

Ad oggi – aggiunge Albinelli – le famiglie che percepiscono il contributo per l’affitto sono 63 (nel luglio 2012 erano 365) e prevediamo una significativa riduzione nel corso del 2016 perché alcuni edifici condominiali, che ospitano complessivamente una trentina di famiglie, saranno resi agibili entro l’anno”.

Edifici pubblici. Con la legge di stabilità 2016, approvata dal parlamento, il Governo ha stanziato ulteriori 160 milioni a favore della ricostruzione dei beni pubblici colpiti dal sisma del 2012. Al momento il Comune attende di conoscere i criteri di assegnazione dei nuovi fondi che la Regione intende adottare per conoscere l’importo destinato a Reggiolo.

Andamentale Ricostruzione copia.jpg

Lavori pubblici ultimati nel 2015:

  • Spogliatoio del campo da calcio di via Rinaldi;
  • Mensa della scuola elementare;
  • Quattro aule della scuola elementare;
  • Ufficio di segreteria dell’Istituto comprensivo;
  • Palestra scolastica “A. R. Giorgi”;
  • Cimitero di Villanova.

Gare per lavori aggiudicate o in corso

  • Nuovo Centro 32: aggiudicato il primo stralcio con inizio dei lavori nel mese di gennaio 2016. In via di aggiudicazione (18/1/2016) il secondo stralcio di lavori che avrà inizio nel mese di marzo;
  • Ex Ipsia Villanova: i lavori cominceranno nel mese di gennaio 2016;
  • Centro sociale “Nino Za”: lavori in corso;
  • Centro civico di Brugneto: la gara è in corso e i lavori avranno inizio tra marzo e aprile 2016;
  • Casa protetta: la gara è in corso e i lavori avranno inizio tra marzo e aprile 2016;
  • Spogliatoio centro sportivo “S. Pertini”: la gara è in corso e i lavori avranno inizio tra marzo e aprile 2016;
  • Magazzino comunale: la gara è in corso e i lavori avranno inizio tra marzo e aprile 2016.

Progettazioni in corso

    • Cimitero di Reggiolo: il progetto esecutivo è stato consegnato con le integrazioni richieste da Mibac;
    • Palazzo Sartoretti (sede del Municipio): assegnato l’incarico per il progetto esecutivo;
    • Scuola Umbertina: attesa la consegna della progettazione che considera le nuove norme del ddl “Buona scuola”;
    • Teatro Rinaldi: progettazione in corso per la presentazione in Regione.

 

Rispondi