REGGIOLO – INIZIATI I LAVORI ALLA CASA PROTETTA

casaprotetta.jpg

Sono iniziati i lavori di ristrutturazione della casa protetta di Reggiolo. Subito dopo il terremoto, sull’edificio erano stati necessari interventi per garantirne l’agibilità, oggi i lavori interesseranno tutto lo stabile e daranno la possibilità di ottenere il miglioramento sismico della struttura. Saranno anche effettuate alcune modifiche necessarie per rendere la casa protetta più funzionale, garantendo così un miglior comfort agli ospiti e agli operatori.

Oltre alla casa protetta, gli interventi interesseranno il centro diurno comunale. L’importo complessivo dei lavori è di 541mila euro, finanziati dalla Regione Emilia Romagna per 289mila euro e, per la restante parte, da risorse comunali, dal risarcimento assicurativo per i danni provocati dal sisma e da importanti donazioni private.

Quello che si apre è un importante cantiere pubblico – commenta il sindaco Roberto Angeli –, perché in questo progetto non ci siamo limitati a risolvere le carenze strutturali, ma abbiamo voluto investire risorse per arrivare a un miglioramento funzionale complessivo di tutta la struttura. Ora che finalmente possiamo vedere l’avvio del cantiere, voglio ringraziare i progettisti e il direttore dei lavori dello studio associato ADS (Arch. Ivan Sacchetti e Giuliana Allegri) perché, sulla base delle richieste del Comune, sono riusciti a predisporre un ottimo progetto mettendo insieme diverse esigenze. Questi professionisti, insieme all’impresa, garantiranno lo svolgimento del cantiere senza creare troppi disagi agli ospiti della struttura”.

I lavori avranno una durata di circa 180 giorni. Nei giorni scorsi, per condividere e spiegare l’intervento e il progetto complessivo, il sindaco Angeli e l’assessore alle Politiche sociali Sonia Cagnolati hanno incontrato le famiglie dei reggiolesi interessate del centro diurno.

Rispondi