REGGIOLO – APPUNTAMENTI LETTERARI ALL’AUDITORIUM “ALDO MORO”

Due doppi appuntamenti letterari a Reggiolo. Domani, sabato 12 marzo, e il 19 marzo alle ore 17.30, negli spazi dell’Auditorium “Aldo Moro” di via Regina Margherita, si parlerà di letteratura con Franco Canova, storico e critico, e Clementina Santi, presidente dell’Associazione scrittori reggiani.

padus-racconti-padani.jpg

Sabato il primo incontro in programma con la presentazione di “Padus. Racconti Padani” di Maria Silipigni (Ed. Consulta Librieprogetti).Un’antologia di racconti che parlano del Po e della vita, di sogni e di realtà, di follia e di allegria. “Credo – spiega la scrittrice – di essere una di quelle persone affascinate dal pensiero che ogni luogo abbia un’anima e forse anche un colore e un inconfondibile profumo” .

un volo di farfalle di Brunella Giovannini.jpg

Il secondo incontro, “Un volo di farfalle” (Ed. Leucotea) di Brunella Giovannini. Una storia moderna ricca di un dramma attuale. In queste righe vengono raccontati gli episodi di una famiglia siriana in fuga dalla propria terra per le strade di Damasco, l’evasione da quella terra in preda alla guerra, il viaggio verso l’Europa, gli scafisti, la vita appesa ad un filo. Lo straordinario incontro di due bambine dopo un naufragio e il ricovero in ospedale. Sono tutti elementi che ci toccano profondamente viste le vicende che hanno riempito i nostri tg e i quotidiani di notizie drammatiche. L’autrice mescola una storia densa di avvenimenti toccanti ribaltando il finale che spesso ha un riscontro tutt’altro che positivo.IlRumoreDelSuoSilenzio

Il 19 marzo sarà la volta di Elvira Borriello con “Il rumore del suo silenzio” (Ed. Elmi’s World) e di Elisa Guidelli con “Il romanzo di Matilda” (Ed. Meridiano Zero). Agli appuntamenti saranno presenti le autrici.

Non esiste forza più grande dell’amore, ma quando veniamo lasciati ci rimane solo la debolezza di un cuore colmo di dolore. Niente sembra avere più senso e il tempo si ferma mentre intorno a noi tutto continua a muoversi senza interruzoni. L’unica cosa che ci rimane, per riprendere in mano la nostra vita, è affrontare il passato con la consapevolezza di volere un futuro.

Annunci

Rispondi