MODENA – UNA SERATA PER MATILDE DI CANOSSA

4_maggio.jpg

di G.Baratti

Per la rassegna Maggio dei Libri alle Gallerie Estensi della Biblioteca Estense Universitaria , Sala Oratorio di Modena – Piazza Sant’Agostino, 337, il 4 maggio 2016 ci sarà la presentazione dei volumi Documenti di Matilde di Canossa e L’ancella di san Pietro: Matilde di Canossa e la Chiesa. Alle ore 17,00 ne discuteranno assieme gli autori Clementina Santi e Paolo Golinelli.

Documenti e lettere

“Documenti e lettere di Matilde di Canossa (1071-1115)” a cura di Clementina Santi, Franco Canova, Maurizio Fontanili e Giordano Formizzi. L’opera, pubblicata dalla casa editrice Pàtron di Bologna e promossa dal Comune di Reggiolo nell’ambito delle iniziative per il IX centenario della morte di Matilde di Canossa, raccoglie le traduzioni dal latino all’italiano di 158 manoscritti autentici di Matilde.

Il libro, con la postfazione del professor Paolo Golinelli, ripercorre la storia del Bondanazzo di Reggiolo, dimostrando con riscontri storici e documentari, che la corte era l’antico Bondeno di Ròncore, luogo dove la Grancontessa decise di ritirarsi alla fine del 1114 e dove morì il 24 luglio 1115. L’intento della pubblicazione è quella di cancellare definitivamente i dubbi sul luogo della morte di Matilde.

Clementina Santi.jpg

CLEMENTINA SANTI è docente ordinario di Lingua e Letteratura Italiana e Latina presso il Liceo classico Ariosto di Reggio Emilia. E’ autrice di un saggio di narraturologia, presidente dell’Associazione Scrittori Reggiani. E’ autrice di diversi saggi sulla cultura e la letteratura dell’Appennino Reggiano nonché curatrice di mostre d’arte e dei relativi cataloghi. Ha curato la pubblicazione di “Pietro da Talada, un pittore del quattrocento…”.  Nel 2015 ha tradotto Documenti e Lettere di Matilde di Canossa per la collana “Il mondo medievale” diretta da Paolo Golinelli.

71RR6YIYlQL

L’ANCELLA DI SAN PIETRO. Matilde di Canossa è forse il personaggio femminile più importante e discusso del Medioevo europeo. Gregorio VII la definì nelle sue lettere “l’ancella di san Pietro”. In lei convergevano le responsabilità di governo di una potente e ricca dinastia e insieme le istanze di cambiamento della Chiesa, poi confluite nella cosiddetta “Riforma Gregoriana”. In questo libro vengono analizzati i rapporti di Matilde col mondo ecclesiale, a partire dalla prerogativa dei Canossa di insediare i pontefici, passando ai rapporti di Beatrice e Matilde con Gregorio VII, all’esame di quell’evento che fu l’incontro di Canossa, all’influenza della Contessa sulla successione a Gregorio, ai rapporti che ebbe con Sant’Anselmo d’Aosta, con Enrico V e con le donne di potere del suo tempo. Si prosegue con la questione dell’eredità di Matilde, alla quale si legano la nascita e la diffusione del suo mito, ripercorso nella storiografia confessionale della Controriforma, per concludersi con la visione di Matilde nel contesto delle relazioni con chiese locali e monasteri, come Orval in Belgio e l’abbazia di S. Benedetto Polirone, dove scelse di essere sepolta 900 anni fa.

Paolo Golinelli.jpg

PAOLO GOLINELLI è professore ordinario di Storia Medievale all’Università degli Studi di Verona. Al centro dei suoi interessi storici ci sono i rapporti tra religione e società nel Medio Evo, studiati attraverso l’agiografia e il culto dei santi (anche nel loro aspetto antropologico), il monachesimo medievale e la figura e il mito di Matilde di Canossa. Su Matilde ha organizzato e partecipato a convegni (anche internazionali), scritto saggi e volumi (anche di iconografia: I mille volti di Matilde, Motta, Milano 2003), e curato mostre (Romanica, Modena 2006; L’abbazia di Matilde, S. Benedetto Po 2008). Ha pubblicato la Vita Mathildis di Donizone, con traduzione italiana e note, prima come volume di commento all’edizione in facsimile del codice vaticano latino 4922, poi in volume a sé, Jaca Book, Milano 2008. Grande successo ha incontrato il suo Matilde e i Canossa (ultima ristampa: Mursia, Milano 2007), tradotto anche in tedesco. Da ultimo ha pubblicato: L’ancella di san Pietro. Matilde di Canossa e la Chiesa, Milano, Jaca Book, 2015, e Breve storia di Matilde di Canossa, Milano, Mursia, 2015.

Rispondi