REGGIOLO – CreaRe: I RISULTATI SI POSSONO ANCHE AMMIRARE!

Murales1

I ragazzi, Diego Palmisano e il sindaco Roberto Angeli posano davanti al murales in fase di realizzazione

Il progetto CreaRe continua a crescere. Anche quest’anno i laboratori creativi pomeridiani per i ragazzi delle scuole medie si sono conclusi con ottimi risultati e non solo di partecipazione, perché i risultati si possono anche ammirare.Murales.JPG

CreaRe – spiega l’assessore alle Politiche giovanili Aldo Micheliniè un progetto fortemente voluto dall’amministrazione comunale di Reggiolo per cercare di dare spazio alla creatività dei giovani Reggiolesi. Un progetto, coordinato dall’associazione Prodigio, che ha visto tanti ragazzi partecipare ai vari corsi nell’arco dell’anno scolastico per due pomeriggi alla settimana. L’Amministrazione si è impegnata per integrare ed estendere, anche con attività creative, le attività previste nel programma scolastico e i risultati sono molto positivi, perché questo progetto rappresenta un’importante occasione di socializzazione al di fuori della scuola”.

Gli ultimi laboratori organizzati da Prodigio sono stati quello dedicato alla cucina, ai murales e street art.

Il corso di cucina è stato tenuto da due cuochi reggiolesi, Vincenzo Rovacchi e Carla Sola, entrambi impegnatissimi volontari nelle iniziative del paese.

Per il corso di street art, guidato da Diego Palmisano, un edificio pubblico si è trasformato in un vero e proprio laboratorio. I ragazzi, infatti, si sono messi al lavoro alla palestra Giorgi, inaugurata a settembre dopo i lavori di ristrutturazione post sisma. Gli artisti in erba hanno realizzato un grande murales sul muro esterno della palestra.

Murales2.JPG

L’opera ha anche un titolo, deciso dal gruppo di studenti del laboratorio: “La magica Reggiolo” e rappresenta la rinascita del paese dopo il terremoto.

Rispondi