CHIANCIANO TERME – IN MOSTRA LE OPERE DI DAVID BOOKER

 

David_con_pezzi_meccanici.jpg

Pezzi di motore, scatole vuote, imballaggi usati e cartoni, essenzialmente rifiuti. Questi sono i soggetti principali per le grandi nature morte disegnate a matita da David Booker. DISEGNI A MATITA – è la mostra di opere che verrà inaugurata sabato 30 luglio alle 18,30 nelle sale espositive di Palazzo De Vegni (Piazzetta dei Soldati) a Chianciano Terme, alla presenza dell’artista, dal sindaco Andrea Marchetti e dall’assessore alla cultura Danila Piccinelli.

David_Booker_2016.jpg

I disegni a matita di David Booker esposti nascono dall’azione di recupero di cartoni, scatole e pezzi meccanici, scelti e prelevati dai contenitori del riciclo per essere disegnati semplicemente come sono nella realtà. Tolti dal loro contesto d’uso e ritratti dal vero a distanza ravvicinata, quelli che erano oggetti umili e materiali scartati ci appaiono nella loro unicità, protagonisti dotati di personalità propria.

Scatolina_Orizzonte

Scatolina_Orizzonte

Per dare a tutti la possibilità di avvicinarsi all’arte di David Booker l’associazione culturale l’Albero della Vita di Chianciano Terme ha creato mercoledì 24 Agosto alle 18.30, all’interno della mostra, uno speciale evento Yoga. L’iniziativa è rivolta a tutti gli interessati di tutte le età e la partecipazione è gratuita. L’esposizione gode del patrocinio del Comune di Chianciano Terme, assessorato alla cultura.

Al vernissage verrà offerta una degustazione a Km 0 a cura dell’Agricola Fontanelle.

Cinque cartoni

Cinque cartoni

Dal 30 LUGLIO al 25 SETTEMBRE 2016

VERNISSAGE 30 LUGLIO, ore 18.30

di G.Baratti

David Booker nasce in Australia nel 1954. Fin da giovane, viaggia molto con la sua famiglia trovando l’ispirazione nei grandi monumenti e punti di interesse in Asia per perseguire una carriera da scultore. Ha studiato a Sydney e Hobarth in Tasmania. Dal 1972 ha realizzato molte sculture di grande scala, sculture in legno e statue in arenaria di Sydney.

Nel 1980 si è trasferito in Italia dove è venuto a contatto con l’arte classica e il lavoro degli artisti rinascimentali. Ha potuto ammirare anche i lavori di Brancusi, Morandi e Modigliani. In Toscana ha lavorato fianco a fianco con artigiani del marmo. Questo è stato un periodo particolarmente ricco dal punto di vista formativo che gli ha permesso di sviluppare il suo stile personale e le tecniche nella modellazione del marmo. Durante questo periodo in Italia ha completato la maggior parte delle sue statue di grandi dimensioni che rappresentano uomini nell’atto di tenere qualcosa sulle spalle a mo’ di basamento.

Nel 2008 David Booker ha iniziato la sua ricerca nel campo del disegno, concentrandosi maggiormente su nature morte raccogliendo oggetti abbandonati dai cassonetti dell’immondizia. L’unicità della sua tecnica di disegno consistente in un’ampia scala di schemi, richiama la plasticità e la forza delle sue sculture. I disegni a matita mostrano un dialogo tra la luce e l’ombra, e un forte senso di statica monumentalità, così come nelle sue sculture e nei progetti urbani.

La mostra sarà aperta ad ingresso libero, tutti i sabati, festivi e per tutti gli eventi speciali dalle ore 17,00 alle ore 19,30. Info: davidbookersculptor.eu

Sito: http://www.davidbookersculptor.eu/index_it.html

Annunci

Rispondi