MANTOVA – BARATTA +: LETTURE, STORIE e CINEMA IN BIBLIOTECA

presentazione in Comune a mantova gli eventi settembre - dicembre al Baratta.jpg

di  Mendes Biondo

Visto il grande flusso di persone che in questi periodi stanno frequentando il Centro Culturale “Gino Baratta”, parliamo di oltre 3000 entrate nel periodo che va da Aprile a Giugno 2016, la Biblioteca stessa ha organizzato un fitto calendario di eventi che partono da oggi 26 settembre, fino al 28 dicembre 2016.Numerosi momenti di incontro e di letture capaci di coinvolgere tanto i bambini quanto gli adulti, senza contare il fiore all’occhiello dei gruppi di lettura di Mantova, ovvero quello di saggistica che, a quanto pare, si tratta dell’unico gruppo di lettori che si ritrova una volta al mese per discutere attivamente di saggi.

A presentare il ciclo di eventi, che consta di 66 appuntamenti solo per la rassegna Baratta +, sono stati l’Assessore Paola Nobis, il Direttore del Centro Culturale Baratta Cesare Guerra, la Coordinatrice del Baratta Giovanna Lavezzi, la Coordinatrice del Sistema Bibliotecario Mantovano Sara Calciolari e Chiara Gobbi di Pantacon.

Questa sera (26 settembre) alle ore 18.00 nella Sala delle Colonne la presentazione al pubblico mantovano con lo spettacolo “Nontazzardare” al termine.

biblioteca Baratta.jpgCINEMA E LETTERATURA: CORSO DI ARTI COMPARATE

a cura di Matteo Molinari ore 20.30, Sala delle Colonne

29 settembre Pier Paolo Pasolini interpreta e traduce il Decameron di Boccaccio

La ricerca della bellezza del mondo primitivo compiuta da Pasolini nel corso nella sua attività letteraria e cinematografica trova conferma nella semplicità delle immagini di derivazione giottesca del Decameron: il film illustra e attualizza alcune delle novelle del testo di Boccaccio che si offrono come chiave di lettura utile per criticare la crisi della società e della cultura contemporanea.

20 ottobre L’Inferno di Dante al cinema

Il primo lungometraggio della storia del cinema italiano è la rappresentazione attraverso immagini in movimento derivate dall’Inferno di Dante, realizzato nel 1911. Destinato a diffondere la conoscenza della Divina Commedia, questo film kolossal diviene anche terreno di sperimentazione tecnica e linguistica necessaria per rendere visibile e reale il mondo fantastico descritto da Dante e già illustrato da Gustave Doré.

3 novembre Il giovane favoloso di Mario Martone; raccontare e mostrare in film la vita e la poesia di Leopardi

Il regista napoletano Mario Martone è riuscito a dare forma visiva all’universo poetico di Giacomo Leopardi trasfigurando la vita reclusa e sofferente attraverso la forza immaginifica del linguaggio filmico.

Il giovane favoloso è il ritratto della capacità poetica e creativa del giovane Leopardi: la realtà quotidiana e la concretezza del corpo vissuti come prigione divengono il limite da superare per raggiungere l’infinito dello spirito, perché l’eterna, giovinezza della creazione artistica è capace di immaginare un mondo tanto reale quanto favoloso.

17 novembre Renzo e Lucia di Francesca Archibugi: I promessi sposi sono un romanzo “sempre verde”?

I promessi sposi sono stati più volte tradotti in film nel corso del ’900. La regista Francesca Archibugi ha offerto l’interpretazione più personale e attuale del testo manzoniano nel film Renzo e Lucia, in cui ha adattato i protagonisti del romanzo alla propria poetica concentrata sull’espressione dei sentimenti e sull’analisi dei comportamenti degli adolescenti, utilizzando anche chiavi di lettura psicoanalitiche.

Fondamentale è anche lo sguardo al femminile con cui la regista descrive i personaggi soprattutto Lucia Mondella e la Monaca di Monza.

1 dicembre Il conformista: da Alberto Moravia a Bernardo Bertolucci

Il conformista di Bertolucci è certo la trasposizione cinematografica più interessante fra i molti romanzi di Alberto Moravia tradotti in film. Il regista offre una lettura moderna e attualizzata della storia del fascismo descritta dallo scrittore: l’apparente realismo della scrittura moraviana è trasfigurato in uno stile visionario e onirico che porta il protagonista in un viaggio nella coscienza alla ricerca della propria identità e alla presa di consapevolezza civile e politica.

Gli incontri sono gratuiti.

Biblioteca – Mediateca Baratta, C.so Garibaldi 88 | 0376 352711 | www.bibliotecabaratta.it

Baratta +2 copia.jpg

Rispondi