MANTOVA – PARTE LA XVI EDIZIONE degli INCONTRI DEL CINEMA D’ESSAI

CINEMA D'ESSAI.jpgDopo la giornata inaugurale con i saluti del presidente FICE Domenico Dinoia, entra nel vivo oggi 4 ottobre la sedicesima edizione degli INCONTRI DEL CINEMA D’ESSAI che si svolgeranno al Multisala Ariston e Cinema del Casbone di Mantova. Presenti all’incontro oltre al presidente di Fice Domenico Dinoia, il presidente Agis Carlo Fontana, il presidente Acec don Adriano Bianchi, Paolo Protti proprietario Multisala Ariston e il sindaco di Mantova Mattia Palazzi.Ringrazio i presenti per essere ancora una volta così numerosi” ha esordito Dinoia. “Abbiamo cercato di costruire un programma ricco di eventi e film, grazie alla collaborazione dei distributori e a istituzioni e partner che ci permettono di essere ancora a Mantova per l’ottavo anno. Il sindaco Mattia Palazzi, in particolare, ha dimostrato ancor più con entusiasmo nel coinvolgere Mantova, che quest’anno è città della cultura; per questo motivo abbiamo allungato il programma di un giorno”. Il presidente FICE ha sottolineato l’appuntamento con il seminario di venerdì mattina ‘Che ne sarà di noi’, “con cui  ci occuperemo di cosa significa per le sale d’essai la nuova legge in discussione”, e ha ringraziato  Fondazione Banca Mantovana, Mantova Film Commission e Mibact per il sostegno e AGIS, ANEC e ACEC per il supporto “che permette di fare di questi Incontri un luogo di confronto per chi ama il cinema di qualità”.

manifesto-mantova.jpg

Per Carlo Fontana, presidente AGIS, la presenza della FICE a Mantova sta “a sottolineare che il cinema è cultura e che chi valorizza questo aspetto culturale sono soprattutto le sale d’essai”, mentre il presidente ACEC don Adriano Bianchi ha affermato che i gestori delle sale della comunità “si sentono a casa a Mantova, perché trovano in questa manifestazione film di grande qualità e fruibilità per i loro cinema”, ricordando inoltre la collaborazione con la FICE, in particolare sulla nuova legge.

Paolo Protti, proprietario del cinema Ariston sede degli Incontri, ha mostrato soddisfazione perché a distanza di otto anni “Mantova si è confermata il luogo giusto per questa manifestazione“ e ha esaltato la tenacia dei colleghi esercenti “che combattono su vari fronti per la propria attività”.

Infine ha preso la parola il sindaco di Mantova, Mattia Palazzi che così si è rivolto alla platea: “È un piacere rivedervi anno dopo anno. La nostra è una città che cambia e vuole cambiare, sempre protesa verso l futuro. Confermo il nostro entusiasmo nell’accogliere gli Incontri d’essai, un entusiasmo che si traduce in risorse. Anche l’anno prossimo, se vorrete tornare qui, siamo pronti a confermare il nostro impegno. Perché il vostro lavoro è molto complesso, è difficile da educare il pubblico alla qualità. Ma questo Paese e questa città devono ringraziare e star vicino chi rischia e chi opera per creare luoghi di socialità”.

Rispondi