MANTOVA – FEDERALBERGHI-CONFCOMMERCIO: POSITIVI ARRIVI e PRESENZE TURISTICI a MANTOVA NEI PRIMI 9 MESI DELL’ANNO

Federalberghi2.JPGMartedì 11 ottobre, nella Sala Consiliare del Comune di Mantova sono stati presentati i risultati dello studio di Federalberghi-Confcommercio Mantova che ha condotto un’indagine su arrivi e presenze dei turisti nelle strutture ricettive della città e nei principali hotel dei comuni limitrofi, su cui si riversa la domanda dei turisti in visita alla città-capoluogo, nel periodo compreso tra gennaio e settembre 2016. Sono intervenuti il vicesindaco Giovanni Buvoli,  il presidente di Federalberghi-Confcommercio Mantova Gianluca Bianchi e il presidente provinciale di Confcommercio Mantova Ercole Montanari.

 +14% degli arrivi e +19% delle presenze dei turisti nei primi nove mesi del 2016: sono positivi i risultati emersi dalla seconda indagine elaborata nel 2016 da Federalberghi-Confcommercio Mantova, l’associazione più rappresentativa del settore alberghiero del nostro territorio, con 9 hotel associati della città sui 12 complessivi, per un totale di 330 camere su 440 (il 75%) e 687 posti letto su 882 (il 77,89%), oltre ai principali alberghi dei comuni limitrofi su cui si riversa la domanda dei turisti in visita alla città capoluogo.

Il campione utilizzato nell’indagine è costituito dalle maggiori strutture cittadine e dell’hinterland, per un totale di nove strutture ricettive con classificazione di 3 o 4 stelle. Due i periodi considerati: l’arco di tempo compreso tra il 1° maggio e il 30 settembre e i primi 9 mesi dell’anno, dal 1° gennaio al 30 settembre.

I RISULTATI DELL’INDAGINE

Dallo studio emerge che sul totale del campione, nel periodo compreso tra il 1° maggio e il 30 settembre 2016, rispetto allo stesso periodo del 2015, gli arrivi (numero di clienti arrivati che hanno effettuato il check-in nell’esercizio ricettivo nel periodo considerato) sono aumentati del 9,87% (in termini assoluti, 4.207 persone in più) mentre le presenze (numero delle notti trascorse dai clienti negli esercizi ricettivi nel periodo considerato) hanno registrato un incremento del 14,58% (10.059 notti in più). In crescita anche la permanenza media, che passa da 1,62 a 1,69 giorni.

Se si considerano invece i primi nove mesi dell’anno, l’aumento è ancora più consistente (+14,10% gli arrivi, +19,38% le presenze). La permanenza media cresce da 1,55 a 1,62 giorni.

tabella1Togliendo dall’indagine i dati forniti dalle strutture alberghiere dell’hinterland e concentrandoci sui risultati registrati dal comparto ricettivo della città capoluogo, emerge che tra maggio e settembre gli arrivi sono aumentati dell’11,47% (3.353 ospiti in più), le presenze del 14,17% (6.648 notti in più trascorse negli hotel), mentre la permanenza passa da 1,61 a 1,64 giorni.

Nei primi nove mesi dell’anno, invece, gli arrivi fanno registrare un +17,86% (8.300 persone in più), le presenze un +21,13% (15.317 notti trascorse in più). La permanenza passa da 1,56 a 1,60 giorni.

tabella2L’AUMENTO IN EURO: IL GIRO D’AFFARI GENERATO

Secondo le stime di Federalberghi-Confcommercio Mantova il giro d’affari generato dall’incremento dei turisti (presenze) tra gennaio e settembre è di oltre 1 milione e 700mila euro. Il turista che crea benefici alla nostra economia è quello che soggiorna sul territorio e che quindi pernotta nelle strutture ricettive, consuma pasti nei pubblici esercizi, fa acquisti nei negozi e usufruisce dei servizi delle guide turistiche.

Gialuca Bianchi.gif

I dati che emergono dalla nostra indagine confermano che questo è un anno straordinario per il nostro comparto, e, più in generale, per il turismo a Mantova – commenta il presidente Federalberghi Confcommercio Mantova Gianluca Bianchi –. Il motivo principale è da addebitare al titolo di Mantova Capitale della Cultura per il 2016, che ci ha portato una grande attenzione mediatica e un conseguente riscontro in termini di maggiori prenotazioni e afflusso di visitatori, a beneficio non solo delle strutture ricettive, ma di tutti gli operatori della filiera turistica, come ad esempio pubblici esercizi e guide turistiche. E non solo della città capoluogo, ma, a cascata, anche a quelli della provincia. E per ringraziare l’attuale Amministrazione della sensibilità dimostrata verso questo tema, abbiamo deciso di consegnare una targa al Sindaco Palazzi. Confidiamo che questi ottimi risultati rappresentino l’avvio del definitivo rilancio del turismo a Mantova, che finalmente sta recuperando il suo ruolo di leva strategica per l’economia della nostra città”.

Ercole Montanari.gif

Un plauso all’impegno dell’Amministrazione comunale per il rilancio della città è arrivato anche dal presidente provinciale di Confcommercio Mantova Ercole Montanari, che ha inoltre ricordato gli sforzi fatti da tutte le categorie del terziario sul fronte della promozione turistica del nostro territorio. “Non dobbiamo dimenticare il ruolo e l’importanza del lavoro svolto da Camera di Commercio” ha aggiunto Montanari.

Giovanni Buvoli.jpg

Raccogliamo i risultati di una buona promozione turistica per Mantova 2016 – ha concluso il vice sindaco di Mantova Giovanni Buvoli -. Nel 2017 saremo con Cremona, Brescia e Bergamo capitale europea dell’enogastronomia ed abbiamo un programma ricco di eventi per valorizzare un aspetto importante del nostro territorio che può catturare nuovi turisti. Siamo al lavoro per incrementare la promozione anche all’estero”.

 

Rispondi