MANTOVA EpiCentro Culturale Diffuso -TUTTO PRONTO NEL QUARTIERE DI VALLETTA VALSECCHI PER IL SOLSTIZIO D’INVERNO FRA LUCI e DESIDERI

 

 

EpiCentro.jpg

Nel giorno del solstizio d’inverno, mercoledì 21 dicembre, il quartiere di Valletta Valsecchi invita grandi e bambini ad una grande festa presso lo Spazio Gradaro, dalle 16:00 alle 18:00. L’evento rientra fra le attività del progetto EpiCentro Culturale, sostenuto da Fondazione Cariplo e realizzato da Associazione Segni d’infanzia in partnership con Biblioteca Baratta, Alce Nero, CHARTA Coop e Parrocchia Gradaro, in collaborazione con scuola Don Mazzolari e tutte le associazioni e gli enti che operano nel quartiere. 

Un pomeriggio all’insegna di performance, storie e giochi di luce, con un mercatino di Natale e una dolce merenda, nell’attesa della notte più lunga dell’anno.

LUCI E DESIDERI.jpg

Luci e desideri sono le parole chiavi di questa Festa d’inverno che si snoda come un percorso sensoriale tra gli ambienti interni ed esterni dello Spazio Gradaro – uno dei luoghi fulcro del nuovo Centro Culturale Diffuso Valletta Valsecchi – animandosi di personaggi, racconti, immagini e suoni. Cinque sale da attraversare per uno spettacolo unico frutto di una realizzazione collettiva firmata da tutto il quartiere di Valletta Valsecchi.

Con il coordinamento dell’attrice Sara Zoia e la drammaturgia di Cristina Cazzola dell’Associazione Segni d’infanzia piccoli e grandi abitanti sono stati coinvolti, realizzando contenuti e scenografie. Il gruppo anziani “In Cammino” del Gradaro si è prestato ad interpretare un racconto, centro di una delle performance; gli oggetti artigianali del mercatino speciale allestito all’interno della festa sono stati creati da bambini e insegnanti della scuola primaria Don Mazzolari, insieme a quelli della sezione primavera dell’infanzia Anna Frank gestita dalla cooperativa Il giardino dei bimbi e alle mamme di AGE Mantova – Gradaro; i bambini del doposcuola gestito da Associazione Oltre il Muro e della LudoARTeca di via L.C. Volta hanno costruito magiche lanterne e dato forma ai desideri destinati ad una parte degli allestimenti degli spazi. Tutto il materiale artistico prodotto è stato messo insieme e integrato a performance di professionisti che accompagnano gli spettatori in un viaggio fra luce e ombra alla riscoperta dei propri desideri.

EPICENTRO1.jpg

Alla Festa d’inverno si esibiscono gli artisti Andrea Zerbini e Michelangelo Mariano, in arte Metà e Mavà, in strabilianti numeri di giocoleria luminosa, mangiafuoco e in una coinvolgente danza della luce, si può incontrare “l’uomo dei sogni”, ascoltare storie come quella di un saggio abete parlante. La magica atmosfera continua nella stanza dei desideri e in quella con visioni di luce curata dal fotografo Nicola Malaguti in collaborazione con i ragazzi dell’ENAIP MANTOVA. E tanto altro tutto da scoprire.

Media partner dell’evento Radio Bruno e Radio Base, sulle cui frequenze sono andati in onda i promo con le voci di bambini e adulti del quartiere che invitano alla festa e raccontano i propri desideri. Per scaldarsi e condividere pensieri evocati dalle perfomance, previsto anche uno spazio merenda, gestito in collaborazione con Arci Fuzzy, dove gustare la cioccolata calda offerta da S. Martino e i pandori della Conad di via Gradaro.

Non resta che scegliere un desiderio da portare con sé alla Festa d’inverno mercoledì 21 dicembre e lasciarsi guidare in un sogno.

Evento adatto a tutte le età. Ingresso gratuito. Si consiglia la prenotazione: 0376.1511955 segeteria@segnidifanzia.org

Rispondi