REGGIOLO – I FUTURI GEOMETRI IN VISITA AL CANTIERE DEL “CENTRO DANZA”

Visita cantiere_2.JPG

Questa mattina (26 gennaio) 65 ragazzi di tre classi dell’Istituto tecnico per geometri “Archimede” di San Giovanni in Persiceto (BO), accompagnati da tre professori, hanno vistato il cantiere del Centro danza di Reggiolo progettato dall’archistar Mario Cucinella. Un modo per vedere concretamente, sotto la guida degli esperti, l’evoluzione del cantiere e la sua attività. All’appuntamento erano presenti il sindaco di Reggiolo Roberto Angeli, l’architetto Marco Dell’Agli e i tecnici dell’impresa Nial Nizzoli che sta seguendo i lavori.

Visita cantiere_1.JPG

Dopo una breve introduzione del primo cittadino, che ha parlato della ricostruzione a Reggiolo e di quanto i cantieri come quello del Centro danza siano un’opportunità per la riqualificazione del paese, la parola è passata all’architetto Dell’Agli che ha illustrato l’idea progettuale, le fasi del cantiere e le tecnologie costruttive utilizzate. Tra i ragazzi ha suscitato particolare curiosità la scelta di utilizzare proprio il legno come materiale di costruzione e il tipo di isolante utilizzato per la realizzazione della struttura che unisce design, sostenibilità ambientale e tecnologie all’avanguardia.

Visita cantiere_3.JPG

I lavori per la realizzazione del Centro danza, finanziati nel 2012 dal trust Nuova Polis che ha riunito Confindustria, Cgil, Cisl e Uil e Confservizi con lo scopo di realizzare importanti progetti nelle zone colpite dal sisma, procedono e nell’area residenziale di via Gavello si può già vedere la struttura portante realizzata in legno elevarsi da terra.

Visita cantiere.JPG

Il progetto prevede l’edificazione di una sala che ospiterà i corsi. La sala di danza sarà uno spazio a pianta rettangolare, con la struttura e la maggior parte delle finiture in legno. Alla semplicità formale e geometrica dell’impianto si affiancherà un sistema schermante esterno curvo, che circonderà l’edificio delimitando due piccoli patii scoperti. Il rivestimento esterno sarà una struttura portante in metallo. A questa saranno ancorati elementi schermanti ispirati a cesti di vimini e graticci.

Annunci

Rispondi