MANTOVA – “FIUMI DI PRIMAVERA” DEDICATA ALLA GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA

IYFiumi Primavera 1.JPG

Presentata in Comune a Mantova la 17ª edizione di Fiumi di Primavera dedicata alla Giornata Mondiale dell’Acqua a Mantova che si svolgerà mercoledì 22 marzo sui Lungolaghi Gonzaga e Mincio, Vasarina, Sparafucile e al Museo Diffuso del Fiume di Governolo. Alla conferenza stampa hanno presenziato l’Assessore Marianna Pavesi, il Presidente di Labter Crea Sandro Sutti, il Presidente del Parco del Mincio Maurizio Pellizzer, il Sindaco di Roncoferraro Federico Bonfatti, il Professor Cristian Soncini quale esponente di Labter Crea e in rappresentanza dell’Itis di Mantova e la Professoressa Giorgia Truzzi quale coordinatrice dei corpi della Protezione Civile ed in rappresentanza della Provincia di Mantova.

La scuola chiama, la comunità risponde”. Può essere questo lo slogan di FIUMI DI PRIMAVERA, la manifestazione che il  prossimo 22 marzo per il 17simo anno consecutivo la città di Mantova celebrerà la Giornata Mondiale dell’Acqua, quando 3000 persone circa tra studenti, bambini, insegnanti e cittadini convergeranno sui Lungolaghi Gonzaga e Mincio, Vasarina, Sparafucile, Museo Diffuso del Fiume di Governolo per dare vita ad un evento che, per tale ricorrenza, è il maggiore in Italia e uno dei più significativi in Europa.

La celebrazione della Giornata Mondiale dell’Acqua vuole promuovere una cultura dell’ambiente, che non sia solo dell’emergenza, e dare continuità ad un progetto che sviluppi nei cittadini una partecipazione consapevole e attiva alla gestione eco-sostenibile del territorio.

Gli studenti, i bambini, gli insegnanti e i cittadini  saranno coinvolti in una moltitudine di attività proposte da scuole, enti, agenzie, associazioni e aziende accomunate dal tema dell’acqua e delle risorse naturali: laboratori di didattica delle scienze in ambiente e per l’ambiente,  dimostrazioni di monitoraggi ambientali, uso di piattaforme tecnologiche per l’acquisizione, l’immagazzinamento e la trasmissione di dati ambientali,  simulazioni di fenomeni naturali , interventi di comunicazione sulla qualità delle acque superficiali, performance artistiche, musicali e ludiche e poi immersioni nel magico ambiente  dei Laghi di Mantova con escursioni in motonave, canoa, a piedi e in bicicletta.

fiumi di primavera11.jpg

Per l’edizione 2017 il tema ufficiale della manifestazione, lanciato dall’ONU, è WASTEWATER, acque reflue, acque di scarico. Tecnicamente con tale termine si indicano i reflui che vengono scaricati nei corpi d’acqua dagli impianti di depurazione civili e industriali, in senso più ampio tutte le acque inquinate che raggiungono le acque superficiali o sotterranee minandone la qualità. Con lo sversamento dei reflui nei corsi d’acqua o sul suolo, le comunità si sbarazzano dei loro “rifiuti liquidi”, oggettivamente imbarazzanti, trasferendoli altrove con la collaborazione involontaria di fiumi e i canali, che li recapitano al mare. Molte postazioni si dedicheranno a questo tema. Altre postazioni tratteranno altri temi : dalle buone pratiche per ridurre lo spreco di acqua, al rapporto energia-acqua, al Diritto all’acqua, ai metodi di riduzione di inquinanti specifici quali il glifosato, l’erbicida più usato al mondo, e l’arsenico, che tanti problemi ha creato e sta creando alla disponibilità di acque potabili. Uno dei temi centrali è il Contratto di Fiume Mincio, di cui l’evento costituisce una azione; alla piantumazione di fasce Fasce Tampone, uno degli interventi strategici individuati per ridurre l’apporto di inquinanti al reticolo idrico principale e a quello  minore, sono dedicate più postazioni.

Nella tradizione scolastica italiana e anche in quella europea, sui temi ambientali generalmente la scuola risponde agli stimoli delle pubbliche amministrazioni, dei parchi, delle associazioni, delle agenzie (ARPA per esempio) o di aziende ecc., in breve a soggetti esterni ad essa, ritenendo le loro proposte coerenti, utili, integrative con/per/de i percorsi educativi in atto o in programma.

fiumi di primavera AMB_0104.jpg

Nel caso mantovano la situazione è ribaltata, qui è la scuola, la Rete di Scuole Labter-Crea, che promuove da 17 anni un evento al quale prendono parte amministrazioni (Comune di Mantova e Provincia di Mantova, più altri comuni mantovani), parchi regionali (del Mincio e Oglio Sud), enti e agenzie di controllo, gestione e protezione delle risorse naturali (ARPA, ERSAF, AIPO, Consorzi di Bonifica), Università (Parma e Pavia in passato), aziende (TEA Acque, Mantova Ambiente, STA, Depurazioni Benacensi), associazioni che propongono attività scientifiche, artistiche, sportive o ricreative e poi scuole, tante scuole.

Per l’edizione 2017 la manifestazione gode del Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed è in attesa del Patrocinio da parte della Regione Lombardia.

Annunci

Rispondi