MANTOVA – “PARTONO I BASTIMENTI”: l’immigrazione italiana nelle Americhe raccontata nei dipinti dell’artista STEFANO PACHÌ alla GALLERIA ARIANNA SARTORI

27 MAGGIO – 15 GIUGNO 2017

Inaugurazione: sabato 27 maggio alle ore 17,30

PARTONO I BASTIMENTI – reload” dipinti da canzoni sull’immigrazione italiana nelle Americhe. Questa interessante mostra dell’artista Stefano Pachì si inaugurerà sabato 27 maggio alle 17,30 alla Galleria d’Arte & Object Design di Arianna Sartori di Mantova (Via Cappello 17). In galleria sarà presente l’artista che sarà introdotto dalla curatrice Arianna Sartori.

Italiani d'Argentina

Italiani d’Argentina

Ferruccio Giromini scrive “La pittura di Stefano Pachì è estremamente originale. Provenendo dai gloriosi mondi fantastici dell’illustrazione, questo artista non riesce a essere un pittore di sole forme ma infarcisce queste ultime di significati occultati, di suggerimenti narrativi, di richiami mitologici, di estri surreali.

Amerigo

Amerigo

La magistrale padronanza del suo pennello fa il resto: avvolge le figure fra contrasti accesi, le modella illuminandole e mescolandole, le trasforma in trappole percettive, le cancella sapientemente, ce le offre insieme negandocele. È un illusionista arguto e un sapiente ipnotizzatore, ma pure un visionario mistico; sempre, comunque, un generoso dispensatore di sorprese.”

Un interessante articolo dedicato all’artista lo possiamo trovare su “ARCHIVIO”, mensile di arte, cultura, antiquariato, collezionismo e informazione diretto da Arianna e Adalberto Sartori.

ARCHIVIO - Maggio pachì copia.jpg

Stefano Pachì è nato a Genova il 1° Dicembre 1963. Vive con la moglie (illustratrice) e la loro figlia, in una casa isolata e immersa nel verde dell’Appennino ligure. Dopo aver frequentato il liceo artistico Barabino e l’accademia Ligustica di Belle Arti, compie le prime esperienze nel campo della pittura e del fumetto (da autore-disegnatore pubblica brevi storie auto-conclusive tra il 1982-83) per poi formarsi professionalmente nell’illustrazione pubblicitaria.

Merica-Merica

Lasciato il settore della pubblicità, da anni lavora per il mercato editoriale italiano ed estero, in prevalenza come illustratore di cover, collaborando con note aziende e case editrici, tra cui: Mattel Toys, Fischer Price, Walt Disney, Epierre, Fanucci, Panini, Agesci, San Paolo (illustra brani del vangelo per La Domenica), Capitello, Aurion, S.E.I, Il Bollettino Salesiano, Piemme (opere di divulgazione storica e di attualità, calendari, copertine per il Battello a vapore), Clementoni (puzzle, giochi da tavola e di ruolo) Mondadori (sono da ricordare in questo caso le numerose copertine per la Superjunior e per le prestigiose serie: i Classici di Urania, Giallo Mondadori, Segretissimo).

Mamma mia dammi cento lire

Mamma mia dammi cento lire

Nel 1996 ha ricevuto la menzione d’onore alla mostra concorso illustratori, città di Verbania. Invitato a Matite Italiane, Ministero per i beni culturali, divisione editoria, Bologna 2000.

Tra il 2006 e il 2007 scrive due romanzi brevi “Il natello dell’asino” e “Rosso vermiglio” di genere mistico surreale.

Io tengo n'appartamento

Io tengo n’appartamento

Dopo anni di arti-applicate e forte dell’esigenza di esprimere un immaginario personale, affianca all’illustrazione la produzione di opere per il mercato dell’arte.

Il tragico affondamento del bastimento sirio

Il tragico affondamento del bastimento

Hanno scritto di lui i giornalisti, critici e storici dell’arte: Ferruccio Giromini, Silvia Bottaro, Silvia Campese, Giorgio Siri, il poeta Massimo Ferrando e il ceramista Tullio Mazzotti titolare della Manifattura Giuseppe Mazzotti 1903.

Italia bella mostrati gentile

Italia bella mostrati gentile

Galleria “Arianna Sartori” 

Mantova – via Ippolito Nievo 10 – tel. 0376.324260

Orario di apertura: dal Lunedì al Sabato 10.00-12.30 / 15.30-19.30. 

Chiuso Domenica e festivi

 

Annunci

Rispondi