PARMA – Gala in nero “IL VIAGGIO. ATARAXIA IN CONCERTO”

31 ottobre – 3 novembre 2017

A cura di Maria Angela Gelati e Marco Pipitone

Il Viaggio “ è il tema dell’undicesima edizione de “Il Rumore del Lutto” progetto culturale di riflessione sulla vita e sulla morte, volto alla consapevolezza dell’esistenza, patrocinato dal Comune di Parma,  in programma a Parma, in diverse sedi della città, dal 31 ottobre al 3 novembre 2017.

Ataraxia

L’ouverture della Rassegna, a cura di Maria Angela Gelati, Mathias Mocci, Marco Pipitone, si terrà Sabato 21 ottobre,  alle18. 00, al BDC 28, in Borgo delle Colonne 28, ed è affidata, non a caso, agli Ataraxia. Ensemble italiano perfetto per la location, per una serata di gala solenne, a tinte rigorosamente noir.  In bilico tra avanguardia e tradizione, gli Ataraxia si esibiranno in un Concerto abbinato a rappresentazioni sceniche di grande impatto emotivo. Tra cultura mediterranea, tradizione provenzale e mondo celtico. Ingresso gratuito e regolato da dress code obbligatorio: Total black.Sabato 21 ottobre Anteprima ore 18.00 BDC28, Borgo delle Colonne 28

Il Viaggio. Ataraxia in Concerto

Gala in nero A cura di Maria Angela Gelati, Mathias  Mocci, Marco Pipitone.

Dress code obbligatorio: totalblack (abito in nero)

In collaborazione con Verdi OFF, BDC Bonanni Del Rio Catalog, Endenocte e Associazione Darkitalia

Il Rumore del Lutto” nasce nel 2007 da un progetto di Maria Angela Gelati, tanatologa, formatrice e giornalista, e Marco Pipitone, critico musicale, fotografo e dj, ed è stata la prima manifestazione culturale, nel nostro Paese e in Europa, a proporre una ricerca interdisciplinare su un tema ancora difficoltoso da affrontare come la morte.

E ha fatto scuola: il suo format infatti, originale e di successo, è oggi il punto di riferimento di numerose rassegne analoghe in Italia e all’estero.

Evento 2016 Lux. Radice di luce galleria Sant'Andrea

In programma dal 31 ottobre al 3 novembre circa 40 eventi, con oltre 70 ospiti, mostre, film, concerti, seminari, convegni, visite guidate, presentazioni editoriali e performance, realizzati con il sostegno o la collaborazione di importanti realtà private di Parma e con il coinvolgimento di alcune tra le più prestigiose sedi istituzionali della città: Università degli Studi di Parma, Complesso monumentale della Pilotta (Museo Archeologico – Galleria Nazionale, Biblioteca Palatina), Centro Pastorale Diocesano, Teatro Regio Verdi OFF, Antica Farmacia San Filippo Neri, Biblioteca Ilaria Alpi, Liceo artistico Paolo Toschi, Liceo scientifico Guglielmo Marconi, Cimitero Monumentale della Villetta.

In diversi luoghi della città di Parma si terranno eventi multidisciplinari, la maggior parte dei quali ad ingresso libero, che spazieranno dalla musica all’architettura, dall’arte al teatro, dalla letteratura al cinema, dalla psicologia alla medicina, alcuni di essi patrocinati dall’Università degli Studi di Parma e organizzati con il sostegno di importanti realtà quali: Ade Servizi onoranze funebri, COF consorzio onoranze funebri parmense, BDC Bonanni Del Rio Catalog, Fare Bis Fare, Ratafià Teatro Bar, WoPa Temporary, Video Type, Sercim, Ivan Ferri e Iscom Parma Istituto di Formazione e in collaborazione con:  Teatro Europa, Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Parma, Teatro del Cerchio, Parma 360 Festival della Creatività Contemporanea, Centro Studi Movimenti, Campus Industry Music e tanti altri.

Patrocinata dal Comune di Parma e Organizzata dall’associazione Segnali di vita, nata proprio per promuovere le iniziative de “Il Rumore del Lutto”, la manifestazione propone una riflessione sul valore della vita attraverso la morte e offre una modalità alternativa per vivere la commemorazione dei defunti, rendendone la ritualità più completa.

«Il viaggio della vita – spiegano Gelati e Pipitone, ideatori e curatori della Rassegna–è un susseguirsi di incontri e separazioni. Ogni volta che ci allontaniamo da qualcuno con cui abbiamo condiviso un tratto del nostro cammino, sperimentiamo a livello simbolico e psicologico una morte. Tuttavia l’invisibile forza vitale non ha sosta, non si ferma mai, viaggia anch’essa, in quella dimensione astratta che ci permette di rivolgere lo sguardo alle nostre interiori profondità, recuperando le risorse per riemergere».

Leggi anche https://mincioedintorni.com/2017/10/02/parma-il-viaggio-xi-edizione-della-rassegna-il-rumore-del-lutto-la-prima-rassegna-culturale-in-italia-e-in-europa-di-ricerca-sul-tema/

Annunci

Rispondi