MANTOVA – MUSEO DI PALAZZO D’ARCO: PRESENTAZIONE DEL RITRATTO di PIETRO BONOMI

Sabato 25 novembre alle ore 10.30 presso il Museo di Palazzo d’Arco si terrà la presentazione del Ritratto di Pietro Bonomi, opera discussa e variamente attribuita dalla critica a due diversi Campi, Vincenzo e Bernardino.

Ritratto di Pietro Bonomi.jpg

Il cinquecentesco dipinto su tela, proveniente dalla raccolta del Museo Civico “Ala Ponzone” di Cremona è ospitato in collezione d’Arco sino al 6 gennaio 2018: nella Sala di Pallade, che custodisce buona parte dei ritratti della quadreria di famiglia, fa bella mostra l’effige del nobile cremonese, Pietro Bonomi, nominato decurione della città nel 1573. Il dipinto infatti sostituisce temporaneamente il Ritratto di Gentiluomo del Genovesino, attualmente esposto a Cremona per la mostra Genovesino.

Natura e Invenzione nella pittura del Seicento a Cremona. Interverrà il professor Marco Tanzi, docente di storia dell’arte moderna presso l’Università del Salento e conoscitore dell’opera dei Campi, che analizzerà il prestigioso dipinto e illustrerà le ragioni della sua attribuzione al pittore Bernardino; il ritratto del Bonomi infatti insieme alle pochissime opere firmate dell’artista, è alla base della ricostruzione dell’attività ritrattistica del Campi.

MUSEO DI PALAZZO D'ARCO

Il prestito reciproco delle opere è il frutto della collaborazione tra la Fondazione d’Arco, la città di Cremona con il Museo Civico ”Ala Ponzone” e quella di Mantova che si sono impegnate a rafforzare la sinergia esistente proprio nell’anno delle Celebrazioni Monteverdiane, in cui il Comune di Cremona ha dedicato un’importante mostra monografica al pittore Luigi Miradori detto il Genovesino.

Il Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti e il vice sindaco di Mantova Giovanni Buvoli saranno testimoni di questa sinergia, portando il loro saluto durante l’incontro, che sarà anche l’occasione per presentare ai mantovani l’importante mostra cremonese. Voce d’eccellenza è il prof. Tanzi, curatore accanto a Francesco Frangi e Valerio Guazzoni, della monografica stessa.

Il pubblico potrà apprezzare il dipinto cremonese, guidato dall’occhio esperto dello studioso, e al contempo avere un assaggio e una base di lettura per poter poi visitare la mostra del grande Genovesino.

Per informazioni chiamare al numero 0376322242 oppure scrivere a info@museodarcomantova.it

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.