MANTOVA – LA PROVINCIA NON RESTA INDIFFERENTE AL TEMA VIOLENZA SULLE DONNE

LA SPOSA BAMBINA

In occasione della “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, ricorrenza istituita dall’ Assemblea generale delle Nazioni Unite, la PROVINCIA DI MANTOVAServizio Istruzione, Formazione professionale, Pari opportunità e osservatorio fenomeni discriminatori, politiche sociali – invita la cittadinanza alla proiezione del film “LA SPOSA BAMBINA” che sarà proiettato lunedì 27 novembre 2017 alle ore 17,30 al cinema Mignon di Mantova (via Benzoni 22), preceduto dagli interventi dei condiglieri provinciali Francesca Zaltieri, Aldo Vincenzi e Giovanni Pugliese.

Programma:

– ore 17,30 Saluti e introduzione di Francesca Zaltieri, consigliere provinciale con delega all’Istruzione, Pari Opportunità e Lavoro e di Aldo Vincenzi, consigliere provinciale con delega al  Turismo, Cultura e Sociale

GIOVANNI PUGLIESE

– ore 17,40 Intervento di Giovanni Pugliese, consigliere di parità supplente della Provincia di Mantova

– ore 17,45 Proiezione del film  “La sposa bambina” di  Khadija Al-Salami

locandina la sposa bambina.jpg

Il film racconta la storia di Nojoom, una bambina yemenita che riesce a fuggire dal suo sposo aguzzino, ottenendo il divorzio all’età di 10 anni. Nojoom è stata costretta dalla sua famiglia a sposare un uomo 20 anni più grande di lei nel fiore della sua infanzia, obbligata a ogni sorta di violenza fisica e psicologica. Una pratica tristemente diffusa nello Yemen come in tanti altri Paesi del mondo quella del matrimonio tra una bambina e un adulto, considerata legittima e soddisfacente per la dote derivante. Un’usanza arcaica, figlia di ignoranza e povertà, a cui Nojoom si è opposta rifiutandosi di avere rapporti con l’uomo che l’ha riportata dai genitori, come si fa con un ‘elettrodomestico difettoso’. La bambina è riuscita a fuggire dalla sua famiglia, a frequentare la scuola e ad ottenere, la più giovane al mondo, il divorzio. Basato su una storia vera, raccontata nel libro “I am Nujood, age 10 and divorced” di Nojoud Ali e della giornalista Delphine Minoui il film è fortemente autobiografico poiché ripercorre il vissuto della stessa regista, Khadija Al Salami.

L’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti

(GB)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.