MIRACOLO AL CARLO POMA: DIFFICILE OPERAZIONE CARDIOCHIRURGICA BEN RIUSCITA DAL PROF. MANFREDO RAMBALDINI

Visioli e Rambaldini

MANTOVA –  “Era da tempo che bisognava fare questo intervento all’aorta e alla valvola aortica perché una delle due malattie di cui sono affetto, colpisce maggiormente la valvola. Dopo aver girato per diverse cliniche, la risposta positiva all’operazione è arrivata qui a Mantova. Il tutto è andato molto bene ed io sono davvero soddisfatto.” A dire queste parole con lucida freddezza è lo stesso Riccardo Visioli, il ragazzo “farfalla” che ha subito una complicata operazione cardiochirurgica effettuata dal Primario di Cardiochirurgia dell’Ospedale Carlo Poma di Mantova Manfredo Rambaldini.La situazione era davvero critica – ha raccontato il Primario Rambaldini – ma abbiamo lavorato tutti molto bene e l’operazione è andata benissimo. Riccardo ora si sta riprendendo e la sua situazione è stabile.

Riccardo Ghisioli ha compiuto 20 anni  poco prima dell’operazione ed è un appassionato studioso di letteratura classica all’Università di Bologna.

Oltre alla complicazione cardiaca che ha affrontato alcuni giorni fa, Riccardo si trova a lottare contro due differenti malattie genetiche che invalidano il suo corpo in maniera profonda. Da una parte la sindrome di Marfan, dall’altra l’epidermolisi bollosa distrofica, meglio conosciuta come la sindrome dei “bambini farfalla”.

Nonostante i genitori si fossero rivolti a numerosi specialisti, l’unico in grado di operare al meglio il giovane Ghisioli è stato il Primario Rambaldini.

Servizio di Mendes Biondo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.