BORGOFORTE-MOTTEGGIANA: CON IL MALTEMPO, DAL PO SPUNTA SAN GIUSEPPE

Coldiretti Mantova: i nostri tecnici sul territorio monitorano la situazione. 

Con il maltempo il fiume Po cresce di due metri in 24 ore. È quanto emerge da un monitoraggio di Coldiretti Mantova al ponte di Borgoforte, che ha visto l’acqua toccare i 2,65 metri sopra lo zero idrometrico. Coldiretti Mantova, fa sapere il direttore Erminia Comencini, sta monitorando attraverso i propri tecnici e i delegati di zona, la situazione legata al meteo e alle piogge che si sono riversate sul territorio.

Da sx Simone Minelli e Angelo Bonini.jpeg

Simone Minelli (a sinistra) e Angelo Bonini con la statua di San Giuseppe ripescata nel Po, all’altezza di Motteggiana.

In attesa della piena del Po al ponte di Borgoforte, prevista nella notte, questa mattina, martedì 13 marzo, i soci di Coldiretti Mantova Simone Minelli e Angelo Bonini, allevatori di Motteggiana e con la passione comune delle escursioni sul Grande Fiume, hanno rinvenuto una statua di San Giuseppe. Galleggiava in acqua ed è stata recuperata, non senza sorpresa.Alta circa 50 centimetri, la statua mostra il santo con una cappa marrone sopra la veste violacea e il bastone fra le mani. È realizzata in vetroresina o in plastica.

Minelli e Bonini, insieme ai vertici di Coldiretti Mantova, la doneranno al vescovo di Mantova, monsignor Marco Busca.

Simone Minelli.jpeg.jpg

Siamo amici da una vita e siamo cresciuti in riva al Po, che navighiamo con assiduità – raccontano Simone Minelli e Angelo Bonini -. Questa mattina ci siamo imbattuti nella statua di San Giuseppe. Siamo rimasti molto colpiti, anche perché non abbiamo idea da dove provenga, se dalla zona di Motteggiana o se più a monte. La consegneremo al vescovo di Mantova, fra l’altro in prossimità proprio della festa di San Giuseppe”.

Simone Minelli, 49 anni, gestisce un’azienda agricola di 100 ettari coltivati a erba medica, frumento e soia e 250 bovine di razza Frisona in stalla; produce circa 15.000 quintali di latte all’anno, conferiti alla Latteria Gonfo per la produzione di Parmigiano Reggiano.

È socio della Gonfo anche Angelo Bonini, 53 anni. Coltiva 20 ettari a erba medica, mais e frumento e alleva 60 capi di razza Frisona, per la produzione di 1.800 quintali di latte all’anno, destinato a Parmigiano Reggiano.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.