MANTOVA – RACCOLTA FONDI PER I TERREMOTATI, LA PROVINCIA DONA DUE MEZZI FUORISTRADA A CITTAREALE

Sabato 24 marzo con il presidente della Provincia Beniamino Morselli, andranno alla consegna della donazione il suo vice Paolo Galeotti e il consigliere provinciale con delega alla protezione civile, Ivan Ongari

Fiat-Fullback-CrossCi sono le donazioni individuali, da pochi euro a cifre più consistenti, quelle di associazioni ed enti che hanno promosso raccolte benefiche e i versamenti di aziende. In tutto 45.850 euro che la comunità mantovana ha raccolto per le popolazioni terremotate del centro Italia dopo le forti scosse dell’estate del 2016. Donazioni da una terra, quella mantovana, ferita dal terremoto del 2012, e che memore delle difficoltà di quel momento, non è stata insensibile verso popolazioni a cui era toccata la stessa sorte ma dove la terra, tremando, aveva fatto anche vittime e danni molto più ingenti.I fondi, confluiti su un conto corrente aperto dalla Provincia di Mantova per l’emergenza terremoto di 6 anni fa e riattivato nel 2016, sono stati destinati al comune di Cittareale, piccolo paese di nemmeno 500 abitanti, in provincia di Rieti.

panda 4x4.jpg

La Provincia di Mantova – spiega il presidente Beniamino Morselli in partenza per il centro laziale – consegnerà sabato questo contributo straordinario frutto di donazioni spontanee della nostra comunità al sindaco di Cittareale Francesco Nelli per l’acquisto di un Fiat Fullback 4×4 e una Panda 4×4, che saranno assegnati al parco auto dell’ente. I mezzi saranno utilizzati per raggiungere le piccolissime frazioni nei mesi invernali, per portare assistenza alle popolazioni e intervenire in tempi rapidi in caso di necessità”.

Il comune di Cittareale è una piccolissima realtà che vive di agricoltura e allevamento in una zona molto isolata dal resto del contesto territoriale.

Vicina ad Amatrice, la comunità di Cittareale è meno nota al pubblico perché anche nel post terremoto ha avuto minore visibilità rispetto a località più conosciute. Alcuni amministratori locali mantovani avevano già visitato le zone colpite dal terremoto e avevano notato la situazione di isolamento di questa piccola comunità, non coinvolta dal circuito mediatico che ha interessato i grandi centri urbani, a più ampia densità abitativa.

.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.