MANTOVA – LA GRANDE LIRICA ARRIVA NELLA CITTÀ DEI GONZAGA GRAZIE AL M° ANGELO MANZOTTI

Di Paolo Biondo 

orfeo2_angelo_manzotti

L’imminente edizione del CONCORSO INTERNAZIONALE GIOVANI TALENTI PER LA LIRICA, manifestazione al suo esordio sul palcoscenico virgiliano che si terrà a Mantova il 25 e 26 maggio 2018, è l’ennesimo esempio del paziente e al tempo stesso importante lavoro di promozione che ha come principale artefice il M° Angelo Manzotti. Il noto sopranista marmirolese da tempo predispone e cura progetti che gli consentono, poi, di testimoniare la cultura della lirica barocca in tutto il mondo.

Prima di addentrarsi nell’affascinante mondo creato dall’artista virgiliano vale la pena porre l’accento sulla due giorni cittadina che dispone del patrocinio dei Comuni di Mantova e di Marmirolo e che vivrà i suoi momenti più entusiasmanti in uno dei contesti più belli e caratteristici di Mantova ovvero il Teatro Bibiena. Teatro che, non bisogna certo dimenticarlo, ha ospitato le esibizioni di miti della lirica a partire da Mirella Freni, Renata Tebaldi e Luciano Pavarotti.

Gli organizzatori dell’iniziativa sono i responsabili dell’Associazione culturale L’Orfeo, a partire da Lelio Capiluppi che si è occupato di ogni aspetto della stessa e con il quale collabora il M° Manzotti. I partecipanti al concorso, invece, provengono da tutta Europa e da parte dell’Oriente.

Visto il prestigio raggiunto dal concorso, ad emettere il verdetto definitivo sarà una giuria di alto livello presieduta da Leone Magera, personaggio che ha seguito in concerto anche Luciano Pavarotti ed è stato uno degli ultimi allievi di Francesco Campogalliani. Proprio in nome di questo grande musicista mantovano è dedicato il premio che verrà consegnato ai vincitori.

manzottismall1

Rivolgendo lo sguardo al futuro prossimo, per quel che concerne l’attività a firma del M° Angelo Manzotti, il primo impegno, dopo quello nel capoluogo virgiliano, sarà lo spettacolo che verrà proposto a Firenze nell’avvolgente cornice di Palazzo Pitti.

L’intento, in definitiva, è quello di creare un ponte tra Palazzo Pitti di Firenze, la città di Mantova e la famiglia Gonzaga visto il legame che si trova a livello profondo; non bisogna dimenticare, infatti, che per l’Orfeo di Monteverdi i Medici mandarono dei loro cantanti nella città di Mantova.

da six. Angelo Manzotti e Giampaolo Tirelli

L’evento fiorentino si aprirebbe con un concerto di musica barocca e in più sarà abbinata una mostra di abiti storici realizzati dal costumista Giampaolo Tirelli, altro componente dell’Associazione L’Orfeo, che verrà accompagnata da una conferenza e da esecuzioni musicali.

Come libero professionista il sopranista marmirolese sarà protagonista di concerti che si terranno a Torino, a Roma e a Venezia dove si esibirà alle Sale Apolline della Fenice con uno spettacolo su Farinelli.

A fine ottobre il M° Angelo Manzotti sarà nella sua Marmirolo con il Giulio Cesare di Handel dove sarà affiancato per l’occasione da Linda Capanella nel ruolo della protagonista mentre lui curerà la regia oltre ad impersonare Giulio Cesare. Lo spettacolo godrà del patrocinio del Comune di Marmirolo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.