MANTOVA – MESSER VERDELATESTA. Grande successo di pubblico alla presentazione del romanzo del Maestro d’Arte ELENA PAGANI

Si è svolta sabato 8 settembre alle ore 14.30 la presentazione del libro “Messer VerdelaTesta” scritto da Elena Pagani e pubblicato da Il Rio Edizioni. Nella cornice architettonica del vestibolo di Sant’Andrea a Mantova, si sono radunati i figuranti che hanno dato vita ai personaggi principali del romanzo.

Particolarità dell’evento sono stati i costumi d’epoca rinascimentale realizzati per l’occasione dal costumista teatrale e sarto storico Paolo Tirelli, e le acconciature in stile fatte dagli studenti del For.Ma di Mantova, coordinati dalla professoressa Roberta Battista.

Sul naturale palco scenico fornito dall’architettura della concattedrale, il pubblico presente ha visto vestire i panni di Messer VerdelaTesta dal M°Angelo Manzotti, quelli del Principe Filippo da Paolo Tirelli, quelli della StregaNana da Roberto Bonichini, quelli della Duchessa di Corte da Marzia Cavobianchi, quelli delle marchesine da Anna e Angelica e quelli di EleBella da Elena Pagani stessa.

La storia di Messer VerdelaTesta è una favola d’arte che spazia lungo tutto lo Stivale, dalla Sicilia di Re Tindaro fino a Mantova, alla corte dei Gonzaga. Di particolare importanza è il fatto che il personaggio di Messer VerdelaTesta, un germano reale senza una zampina che si innamora di un altro personaggio del suo stesso sesso, si batte per temi sociali come le disuguaglianze di genere e fisiche.

Da sx - M°Angelo Manzotti -sarto storico Paolo Tirelli - Roberto Bonichini - Marzia Cavobianchi - Anna e Angelica - maestro d'arte Elena Pagani

Da sx – M°Angelo Manzotti – Marzia Cavobianchi – sarto storico Paolo Tirelli – maestro d’arte Elena Pagani – Anna e Angelica

Questo romanzo ha ottenuto sette patrocini tra i quali cinque Comuni (Castello Montegiove, Gradara, Corinaldo, Curtatone e Mantova), Arcigay Italia e l’Ente Olivieri Biblioteca e Musei Oliveriani di Pesaro.

(Mendes Biondo)

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.