POZZOLO SUL MINCIO – PARCO DEL MINCIO: LAVORI di RINFOLTIMENTO e RINVERDIMENTO con il progetto TESSERE PER LA NATURA

Si concentrano nella zona di Pozzolo sul Mincio i lavori di riqualificazione ambientale previsti nel Comune di Marmirolo all’interno del progetto “Tessere per la natura”. Si tratta di opere a carattere naturalistico e paesaggistico coordinate dal Parco del Mincio allo scopo di ricostituire i corridoi ecologici in 21 comuni della provincia.

pozzolo-02

Gli interventi sono localizzati in un’area adiacente alla sponda sinistra del fiume Mincio, in corrispondenza della derivazione dello scaricatore di Goito: una porzione di territorio oggi caratterizzata da una copertura arborea rada, confinante a sud con ambienti agricoli estensivi coltivati a prato, e dalla presenza di una formazione boscata divisa dalle coltivazioni da un canale di scolo interrato.

È un progetto che riattiva 28 tessere ecosistemiche – spiega il presidente del Parco del Mincio Maurizio Pellizzer – e a Pozzolo sul Mincio per potenziare la connettività ecologica degli ecosistemi presenti, si sta procedendo con interventi selvicolturali di pulizia del sottobosco e di contenimento della robinia, a cui seguirà nelle prossime settimane la piantumazione diffusa di arbusti”.

Si tratta di arbusti bacciferi come il biancospino, il sambuco, il corniolo, il sanguinello, la frangola, il nocciolo e il prugnolo selvatico, per incrementare l’offerta di cibo a disposizione dell’avifauna locale. Lungo la pista ciclopedonale, lato sponda Mincio, è inoltre previsto il rinfoltimento della quota verde con specie arbustive, mentre nella porzione più a nord, in prossimità del campo da calcio, è prevista la realizzazione di un filare di carpino bianco. I lavori, in corso, prevedono anche la risagomatura di un canale in disuso e la posa due bacheche informative.

pozzolo-01.jpg

Gli interventi sono finalizzati al miglioramento dello stato di fatto, affinché possano consolidarsi popolazioni di specie vegetali e animali, nonché habitat, di elevato valore conservazionistico e paesaggistico. Tali “aree sorgente” potranno così svolgere la funzione di centri di irradiazione della biodiversità, oltre a ridurre le distanze fra le “isole” nelle quali alcune singole specie risultano confinate, consolidando la funzione di connettività ecologica della Rete Ecologica Regionale (RER) a scala vasta.

L’importo dei lavori ammonta a € 29.696,95, quota che rientra nella dotazione complessiva di € 1.076.592,00 euro a disposizione del progetto “Tessere per la Natura”, finanziato da Fondazione Cariplo e realizzato in collaborazione con il Comune di Marmirolo e gli altri comuni territorialmente competenti e cofinanziatori, il CNR-Consiglio Nazionale delle Ricerche, Provincia di Mantova e AIPO, e che vede il Parco del Mincio nel ruolo di capofila.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.