MANTOVA – L’EDICOLA DI VIRGILIO DELLA CITTÀ DI MANTOVA AL COMMISSARIO EMILIO AMENDOLA

Comm. Amendola2.jpgIl sindaco Mattia Palazzi e il questore Paolo Sartori hanno conferito un riconoscimento importante al Commissario della Polizia di Stato Emilio Amendola, andato recentemente in pensione, per la professionalità e la dedizione profusa nello svolgimento del suo incarico.

Giovedì 9 maggio, nella sala Consiliare del Comune di Mantova, le due autorità hanno consegnato ad Amendola l’Edicola di Virgilio della Città di Mantovaper il lustro dato all’immagine della Polizia di Stato e quale riconoscimento ad una carriera e ad una intera vita trascorsa al servizio della Comunità” ha sottolineato il sindaco Mattia Palazzi. A rendere omaggio al Commissario erano presenti, tra gli altri, il prefetto Carolina Bellantoni, il Comandante Polizia Stradale Carlo D’Apolito, il Commissario della Polizia Locale Giuseppe Laganà, autorità della Polizia di Stato, gli assessori del Comune di Mantova, oltre alla moglie, familiari e amici del premiato.

Comm. Amendola 15Il Commissario Amendola ha ricoperto vari incarichi nell’ambito della Questura di Mantova; tuttavia, degna di particolare menzione risulta l’attività svolta presso la Divisione Polizia Anticrimine, ove, ha ricoperto anche l’incarico di Dirigente, come all’interno dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

Le sue peculiari qualità si sono manifestate e sono risultate necessarie – ha detto Palazzi –, anche operativamente nel compito di conferire serenità al Personale impiegato nel delicato settore del controllo del territorio, con positive ricadute sul benessere e la percezione della sicurezza della collettività. Alle eccellenti qualità professionali ed umane – ha concluso il primo cittadino –, il Commissario Amendola ha sempre associato spiccate doti di integrità morale e di correttezza nelle relazioni sociali, doti evidenziate anche dalla cittadinanza e da numerose Associazioni, con il conferimenti di svariati riconoscimenti”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.