MILANO – ANTONIO TONELLI alla collettiva “Io e LEONARDO: Artisti della Permanente e l’eredità di Leonardo”

Giovedì 23 maggio, alle ore 18.00 il Museo delle Permanente di Milano (via Turati 34) inaugura la collettiva “Io e  LEONARDO. Artisti della Permanente e l’eredità di Leonardo”. La mostra, a cura della Commissione Artistica della Permanente composta da Renato Galbusera, Giovanni Mattio e Armanda Verdirame, vede la partecipazione di oltre centocinquanta soci artisti, tra scultori e pittori, diversi per disciplina, tecnica e età.

Fra le opere che si potranno ammirare in tale contesto vi è pure quella, Fontana vecchia, dell’artista Antonio Tonelli.

ANTONIO TONELLI.jpg

Tonelli nasce a Milano nel 1934; si forma nell’ambiente milanese ed inizia ad esporre in mostre collettive a partire dal’63. Allestisce la sua prima personale a Milano nel ’71 presso la Galleria Pater presentato da Gino Traversi e nel ’72 viene introdotto da Mario De Micheli alla Galleria Ciovasso di Milano. Dal ’73 sviluppa un’indagine figurativa suddivisa in cicli tematici; fra i più importanti Racconto urbano, presentato da Mario De Micheli; Orti di periferia, presentato da Giorgio Seveso; Nature morte nella metropoli, presentato da Rossana Bossaglia; I nostri giorni difficili, presentato da Mario De Micheli; I simboli di Van Gogh, presentato da Rossana Bossaglia; I cieli di Antonio, presentato da Renato Valerio.

Allestisce numerose personali in gallerie private e spazi pubblici e partecipa a importanti Rassegne d’Arte. Sue opere figurano in collezioni private, pubbliche e musei. Vive e lavora a Milano. (antonio@antoniotonelli.it  www.antoniotonelli.it)

Con il patrocinio del Comune di Milano e inserita all’interno del Palinsesto Milano Leonardo 500, l’iniziativa nasce dalla riflessione sul tema delle contaminazioni, individuando Leonardo da Vinci come il modello più alto.

CS IO E LEONARDO-Museo della Permanente artisti.jpgDichiarano i curatori “Lungi da voler essere un omaggio, una rivisitazione o una celebrazione, la Commissione Artistica ha invitato ogni singolo artista a interrogarsi sul lascito culturale che il Genio rinascimentale gli ha tramandato, per scoprire le influenze che ne derivano sul proprio operare, o il rapporto dialettico tra la propria arte e i suoi innumerevoli interessi o, ancora, gli stimoli che se ne possano ricavare per un lavoro che si voglia proporre autentico ed attuale. Grazie alla numerosa partecipazione dei soci artisti dell’ente, il percorso espositivo presenta al pubblico una panoramica ricca e articolata dei molteplici linguaggi pittorici e scultorei odierni. “Io e Leonardo. Artisti della Permanente e l’eredità di Leonardo” rappresenta non solo l’elemento di maggiore continuità con la tradizione espositiva della Permanente, ma anche un’importante occasione di aggiornamento sulle diverse forme espressive che caratterizzano la contemporaneità.”

Eventi collaterali:

  • martedì 28 maggio, ore 18.00

BAU Contenitore di Cultura Contemporanea a cura di Antonino Bove, Luca Brocchini, Gabriele Menconi e Luciano Maciotta della Redazione.

  • giovedì 30 maggio, ore 21.00

Laboratorio Danza e Disegno con il Maestro di tango Bruno Marturini

martedì 4 giugno, ore 18.00

  • ODRANOEL. Omaggio a Leonardo da Vinci. Concerto del Maestro Christopher Pisk.

giovedì 6 giugno, ore 18.00

  • Le feste alle corti rinascimentali al tempo di Leonardo Da Vinci. Lezione di Nevia Gregorovich con la partecipazione di ADA Associazione Danze Antiche.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.