MANTOVA, LUNGORIO – INVESTITURA DI 9 AGRICHEF AL MERCATO DI CAMPAGNA AMICA. Il vicesindaco Buvoli: per i turisti un motivo in più per visitare il capoluogo

Sono Emilia Cavalli (Corte Cavagnara di Viadana), Claudio Ligabue (La Rasdora di Porto Mantovano), Roberta e Viviana Zaltieri (La Margherita di Gazoldo degli Ippoliti), Elena Minucelli (Loghino Caselle di San Giorgio di Mantova), Sabrina Marai (Prandonino di Ponti sul Mincio), Massimiliana Luzzeri (Fondo Chiesa di Castellucchio) e le cremonesi Irene Pavesei (Apiflor di Pescarolo ed Uniti) ed Elisa Mignani (Il Campagnino di Pessina Cremonese) i nove Agrichef che ieri mattina al mercato di Campagna amica sul Lungorio hanno ricevuto il diploma al termine del corso annuale  che, appunto, li ha incoronati ambasciatori del gusto sul territorio.

agrichef di campagna amica.JPG

Erano presenti alla consegna degli attestati il vicesindaco di Mantova Giovanni Buvoli, il direttore di Coldiretti Mantova Erminia Comencini, il presidente di Campagna Amica Mantova Giuseppe Groppelli e il vicepresidente di Terranostra Mantova Roberto Gandolfi.

Grazie alla nuova legge regionale sugli agriturismi – ha commentato Groppelli – avremo la certezza di trovare sulle nostre tavole cibi del territorio Made in Lombardia. I nostri agrichef non vogliono fare concorrenza a certe trasmissioni tv ma sono, piuttosto, custodi delle ricette della tradizione, poiché portano nel cuore la capacità di valorizzare il prodotto dalla terra alla tavola”.

Per Roberto Gandolfi “il ruolo degli agrichef è quello di custodi della tradizione culinaria mantovana e ambasciatori dei valori di Terranostra nei confronti del consumatore”.

giovanni-buvoli

Un ruolo particolare, quello degli agrichef, come ha riconosciuto anche il vicesindaco di Mantova, Giovanni Buvoli. “Gli agrichef con la loro opera evidenziano la qualità dei nostri prodotti e la gastronomia del territorio – ha sostenuto Buvoli – dando un motivo in più ai turisti per raggiungere il nostro capoluogo. Se ben cucinati, i nostri prodotti sono davvero di alta qualità; prodotti che è possibile trovare al mercato del Lungorio, che ormai è una consuetudine per i mantovani, un momento per fare la spesa ma anche di socializzazione”.

Al termine della premiazione spazio per show-cooking e degustazione di prodotti a km 0, dove tradizione e fantasia si sono sposate: antipasto di roast-beef con gallette ai cereali, risotto con robiola e ciliegie, pasta d’estate con verdure, mezzelune di frolla con pesche al cioccolato e amaretti.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.