BRESCIA-MILANO-LAINATE: 1000 MIGLIA GREEN E REGIONE LOMBARDIA INSIEME PER LE ECCELLENZE DEL TERRITORIO

Una partnership nata con l’obiettivo di promuovere la sostenibilitaÌ agroalimentare lombarda nei territori attraversati dalla prima gara di regolaritaÌÌ riservata a vetture elettriche e ibride (Brescia- Milano-Lainate, 27-29 settembre) 

Auto elettriche ed eccellenze agroalimentari lombarde si sposano con la 1000 Miglia Green: la prima gara di regolarità riservata a vetture elettriche e ibride, che prenderà il via il prossimo 27 settembre a Brescia e avrà Regione Lombardia come partner d’eccezione.

Brindisi - Piantoni - Salvioni - Rolfi

Brindisi: Piantoni – Salvioni – Rolfi

L’assessorato all’agricoltura, alimentazione e sistemi verdi di Regione Lombardia e 1000 Miglia srl, la società che dal 2013 organizza la prestigiosa rievocazione della 1000 Miglia storica, hanno collaborato alla creazione di un progetto di valorizzazione delle eccellenze agroalimentari lombarde, caratterizzando i pranzi e le cene previsti nelle tre giornate della competizione con la proposta di menu a km 0.

Le ricette del territorio saranno realizzate con formaggi, salumi, vini, carni e prodotti agroalimentari regionali che contribuiscono a rendere la Lombardia un’eccellenza a livello globale. La competizione, che vedrà impegnate fino a un massimo di 40 vetture ibride ed elettriche oltre che esemplari di auto storiche elettriche ed elettrificate, si snoderà lungo il percorso che dal cuore di Brescia raggiungerà prima il centro di Milano e poi l’autodromo di Lainate.

Percorso copia.jpg

Venerdì 27 settembre, Brescia sarà sede del villaggio allestito in Piazza Paolo VI che ospiterà, oltre alle verifiche tecniche delle auto in gara, gli stand espositivi delle case automobilistiche e dei Partner, la 1000 Miglia lounge e la Press area.

Qui, alle 19:45 le vetture partecipanti accenderanno i loro silenziosissimi motori per percorrere il circuito cittadino di circa 5 km sullo stesso tragitto che, da tradizione, fa da anteprima alla partenza della 1000 Miglia storica.

Contemporaneamente, e per tutta la giornata di sabato 28, nel capoluogo lombardo, Piazza Gae Aulenti offrirà un profilo inconsueto ai frequentatori abituali della nuova Milano: nel Villaggio, oltre all’offerta di ospitalità e intrattenimento, verranno esposti in anteprima modelli di vetture elettriche/ibride inedite per il mercato italiano.

La mattina di sabato 28 la competizione prevede che le auto, in partenza dal centro di Brescia, percorrano i territori della Franciacorta, terra del prestigioso Franciacorta DOCG e dell’omonimo Consorzio che opera per valorizzare e tutelare la produzione vitivinicola. Transiteranno in successione da Bergamo e Treviglio per raggiungere il sito Unesco del Villaggio Operaio di Crespi d’Adda, sede della sosta per il pranzo e la ricarica delle auto. La ripartenza verso Merate prima e Monza poi, condurrà gli equipaggi al villaggio di Piazza Gae Aulenti a Milano verso le ore 18.00

Domenica 29, l’ultima giornata di gara, porterà le vetture ad attraversare il cuore di Milano: da parco Lambro a Piazza del Duomo (dove il transito è previsto per le 10:30) e parco Sempione verso la destinazione di Lainate dove, all’interno dell’Autodromo ACI Guida Sicura di Lainate, verranno effettuate le ultime prove cronometrate prima della conclusione della gara e delle premiazioni.

Fabio Rolfi

La 1000 Miglia Green – ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore regionale lombardo all’agricoltura, alimentazione e sistemi verdi – sposa in pieno la filosofia della Regione Lombardia: promuovere modelli di mobilità sostenibile legando i progetti alla valorizzazione dei prodotti agroalimentari lombardi. Durante i tre giorni dell’evento ci sarà l’opportunità di ragionare anche a livello istituzionale su temi riguardanti la sostenibilità dei cicli di produzione, l’efficientamento energetico e la sfida dei trasporti sostenibili. Tematiche che interessano da vicino anche il comparto agroalimentare. Anche per questo la Regione ha voluto sostenere l’iniziativa. La 1000 Miglia Green porterà un indotto importante su buona parte della Lombardia e sarà una vetrina su alcune delle più importanti realtà culturali e territoriali che ci contraddistinguono”.

Alberto_Piantoni.jpg

Regione Lombardia – ha dichiarato Alberto Piantoni, amministratore delegato 1000 Miglia durante la conferenza stampa di presentazione della partnership a Palazzo Pirelli – ha colto lo spirito e l’obiettivo con il quale è nata la 1000 Miglia Green: la costruzione di un domani ricco di grandi possibilità partendo dal rispetto e l’amore verso tradizione e territorio. Le auto che parteciperanno alla gara sono l’esempio di come la mobilità sostenibile sia la chiave del futuro del nostro territorio e dell’intera filiera economica italiana che nell’auto, nell’energia e nelle infrastrutture ha i suoi punti di riferimento”.

  • LE ORIGINI DELLA 1000 MIGLIA GREEN

La 1000 Miglia è stata, fin dalla sua nascita, sinonimo di innovazione e vocazione al progresso: dal 1927, quando venne disputata la prima edizione della Corsa, lo sviluppo tecnologico applicato alle auto e la realizzazione e il potenziamento delle infrastrutture sono stati parte integrante della 1000 Miglia stessa e sono stati incentivati anche grazie al grande interesse suscitato dalle auto e dalle imprese dei piloti.Come la 1000 Miglia di velocità, quella delle gesta epiche di Tazio Nuvolari e Stirling Moss, ha favorito l’utilizzo di migliorie tecnologiche come il tergicristallo, l’illuminazione e la modernizzazione di strade e stazioni di rifornimento, così la 1000 Miglia Green si prefigge, in chiave moderna e alternativa, di rappresentare e alimentare il confronto sullo stato attuale nonché l’evoluzione della mobilità, delle infrastrutture e del settore automotive. Coerentemente, l’edizione di lancio della 1000 Miglia Green è aperta a vetture alimentate ad energia elettrica e ibrida e tiene conto dell’eventuale necessità di ricarica delle auto in gara, utilizzando esclusivamente colonnine elettriche presenti sul territorio.

La 1000 Miglia celebra ogni anno la corsa più bella del mondo e porta sulle strade d’Italia un vero e proprio straordinario museo viaggiante. La 1000 Miglia Green ne raccoglie il testimone e volge lo sguardo al futuro.

  • UN EVENTO SOSTENIBILE

La sostenibilità caratterizza l’evento dalle grandi alle piccole cose. Il villaggio di Piazza Gae Aulenti a Milano sarà realizzato in legno e alluminio. I materiali di gara sono prodotti con materiali a basso impatto ambientale: pass personali e bolli adesivi saranno in plastica riciclata, il roadbook in carta riciclata, i materiali di comunicazione in carta materica, la cartellonistica direzionale in legno, i premi in vetro e plexiglass riciclato, giacche a vento in materiale riciclato, t-shirt e felpe in cotone organico.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.