CURTATONE – BRUCIANO RIFIUTI TOSSICI ALLA CASCINA MAINOLDINA: DENUNCIATI AFFITTUARIO E DUE STRANIERI

Nei giorni scorsi i Carabinieri Forestali di Mantova, assieme ai colleghi Carabinieri della Stazione di Curtatone, nel contesto dei controlli congiunti tra la componente territoriale e quella forestale dell’Arma, prevista per l’anno in corso e condivisa anche con la Prefettura di Mantova,  sono intervenuti a Curtatone (MN), e precisamente presso la cascina semi abbandonata denominata “Mainoldina”, a seguito di un’incendio accaduto alcuni giorni prima e dove c’era stato un primo intervento da parte  della Polizia locale di Curtatone, la Stazione dei Carabinieri di Borgo Virgilio ed i Vigili del Fuoco.

carabinieri e forestale.jpg

Una volta entrati in azienda, i Carabinieri forestali hanno potuto accertare le tracce evidenti di diversi roghi “freschi” di notevoli proporzioni, con ancora visibili i resti di molti materiali bruciati della più varia natura, per almeno 600 metri quadri di superficie. Rifiuti edili, piastrelle parti di mobili, carta, plastiche, materiali e cavi elettrici, materiali ferrosi, numerosi elettrodomestici, fusti, pannelli sandwich, radiatori, estintori, reti di recinzioni, piastrelle, infissi di legno e alluminio risultavano completamente bruciati ed ancora fumanti, nell’evidente tentativo di sbarazzarsene rapidamente mediante il fuoco. Il fuoco incontrollato aveva anche gravemente danneggiato 4 grandi pioppi cipressini.

L’ affittuario della corte, M. C.,  un quarantenne artigiano residente a Curtatone, si è dichiarato responsabile dello svuotamento della cascina , recentemente presa in affitto, dalle vecchie cose contenute nei locali, ma non dell’incendio dei rifiuti; comportamento per il quale è stato, comunque, denunciato all’ autorità giudiziaria per la gestione illecita ed il deposito incontrollato di rifiuti urbani e speciali, alcuni dei quali anche pericolosi. Per il più grave reato dello smaltimento mediante fuoco dei rifiuti stessi sono in corso delle indagini, a carico sia dello stesso affittuario che, per ora, di  ignoti.

Lo smaltimento dei rifiuti tramite il loro abbruciamento è severamente vietato dal Testo Unico Ambientale, il D. Lgs. 152/2006, che sanziona penalmente con pene detentive fino a 5 anni e sanzioni pecuniarie fino a 26.000 Euro questo tipo di prassi.

Contestualmente sono stati denunciati all’ Autorità Giudiziaria anche 2 cittadini stranieri, C. M. , di 37 anni, di nazionalità brasiliana, e S.S., di 33, pakistano, regolarmente in Italia, i quali, in occasione del primo intervento della Polizia locale, erano stati sorpresi a raccogliere e cernire i rifiuti. Anch’essi si sono, per il momento, dichiarati estranei all’ abbruciamento dei materiali.

Come di consueto, le aree interessate dal fuoco sono state sottoposte a sequestro preventivo e messe a disposizione del Pubblico Ministero di Mantova, per essere prossimamente completamente ripulite e bonificate dal responsabile.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.