WAINER MAZZA È VICINO AI MANTOVANI DEDICANDO “L’ANNO CHE VERRÀ (ai tempi del coronavirus)”

La “clausura” di questi giorni stimola, senza ombra di dubbio, la creatività.

WAINER MAZZA

Anche il noto cantastorie di Motteggiana, Wainer Mazza, ha trovato il modo di coniugare la fantasia del momento con la possibilità di sopportare al meglio l’impossibilità di vivere la quotidianità di qualche mese fa.
Seduto dinanzi al pentagramma, infatti, come sua consuetudine per raccontare con le sette note lo scorrere del tempo e i comportamenti delle persone che incontra nelle sue performance, ha provato a rileggere a suo modo e in perfetta linea con quanto sta avvenendo, un noto successo dell’indimenticabile Lucio Dalla.

“L’anno che verrà”, infatti, ai tempi del coronavirus si potrebbe cantare così, Dalla permettendo ovviamente.

PB

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.