CORONAVIRUS: MANTOVA IN PRIMA LINEA. 12 POSTI IN PIÙ PER IL PRONTO SOCCORSO, I LETTI SALGONO A 370

Continua la riorganizzazione dei reparti per garantire assistenza ai pazienti colpiti da Coronavirus. Mantova fra i centri di prima linea

Mantova, 19 marzo – Grazie alla Confederazione Nazionale delle misericordie d’Italia, arrivano 12 posti letto in più per i pazienti Covid del Pronto Soccorso di Mantova. Un’iniziativa che consentirà di incrementare la capacità di accoglienza della struttura, attraverso l’installazione 7 moduli prefabbricati.

12 posti letto in più per i pazienti Covid del Pronto Soccorso di Mantova 3

I moduli, in fase di montaggio, sono completamente attrezzati dal punto di vista della sicurezza e degli impianti e ospiteranno malati in osservazione. ASST ha chiesto alla Croce Rossa anche la disponibilità di nuovo personale che si integrerà con i professionisti del Pronto Soccorso per poter gestire i posti letto aggiuntivi.

La Confederazione riunisce oggi oltre 700 confraternite, alle quali aderiscono circa 670 mila iscritti. Oltre 100mila di questi sono impegnati permanentemente in opere di carità. Le confraternite sono diffuse in tutta la penisola e la loro azione è diretta a soccorrere chi si trova nel bisogno e nella sofferenza, con ogni forma di aiuto possibile, sia materiale che morale.

12 posti letto in più per i pazienti Covid del Pronto Soccorso di Mantova 2.jpg

 POSTI LETTO COVID

Grazie alla riorganizzazione quotidiana dei reparti, il numero di posti letto per i pazienti Covid negli ospedali dell’azienda è salito a 370, di cui: 26 per la terapia intensiva (21 a Mantova e 5 a Pieve di Coriano); 35 per la terapia semintensiva respiratoria (29 a Mantova e 6 a Pieve di Coriano); 299 per la degenza ordinaria (208 a Mantova, 49 a Pieve di Coriano, e 42 ad Asola); 10 per la riabilitazione a Bozzolo.

12 posti letto in più per i pazienti Covid del Pronto Soccorso di Mantova 1

CENTRO DI PRIMA LINEA PER LA GESTIONE COVID

La Asst di Mantova, attraverso la struttura di Pneumologia, diretta da Giuseppe De Donno, è stata identificata tra i 6 centri di prima linea a livello nazionale per la gestione del Coronavirus. Il riconoscimento è arrivato dall’Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri.

PROTOCOLLO FARMACI

L’ASST ha aderito a un protocollo specifico per l’impiego del Una delle promesse attualmente più significative viene dalla reumatologia, nella fattispecie dal Tocilizumab a cui si fa ricorso, come specificato nel protocollo SIMIT, nei casi maggiormente compromessi dalle complicanze respiratorie della malattia. Si tratta di un immunosoppressore, nato per la cura dell’artrite reumatoide che, secondo molti dati preliminari, è in grado di ridurre lo stato infiammatorio polmonare causato dal virus.Tocilizumab, immunosoppressore nato per la cura dell’artrite reumatoide che, secondo molti dati preliminari, è in grado di ridurre lo stato infiammatorio polmonare causato dal virus.

RIABILITAZIONE GENERALE GERIATRICA VIADANA

La Riabilitazione Generale geriatrica di Viadana viene trasformato in reparto Covid e trasferita al primo piano della Riabilitazione del presidio di Bozzolo per ottimizzare l’impiego delle risorse umane nella gestione dei pazienti colpiti da Coronavirus.

ATTIVITÁ CHIRURGICA

Salvo il caso di pazienti non trasferibili, è stata modificata l’organizzazione dell’attività chirurgica urgente: gli interventi di Chirurgia Generale saranno eseguiti all’ospedale di Mantova, quelli di Ortopedia e Ginecologia a Pieve di Coriano.

SCREENING

Dalla prossima settimana l’attività di screening sarà sospesa. L’ATS contatterà i pazienti per la disdetta degli appuntamenti.

 SOSTEGNO PSICOLOGICO DAI CONSULTORI

I Consultori Familiari dell’azienda mettono a disposizione il proprio personale socio sanitario per garantire un’attività di consulenza e sostegno psicologico agli utenti e alle famiglie che ne manifestino il bisogno, con riferimento a traumi e paure legati all’emergenza.

ECOGRAFIE PEDIATRICHE

L’ambulatorio per le ecografie pediatriche (ad esclusione di quelle cardiache), in questo periodo di emergenza, è stato attivato nel Consultorio Familiare di Asola (via Antonio Schiantarelli 3). Per le prenotazioni possono essere contattati i seguenti numeri telefonici: 0376 721261 (Cup Asola), 331 9733400. L’ambulatorio di Asola ha valenza per tutto il territorio di ASST Mantova.

ASST MANTOVA

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.