EMERGENZA CORONAVIRUS: LA GRANDE IMPORTANZA DELL’USO DELLA RETE DI ALFABETIZZAZIONE PER GLI ANZIANI

 

Mantova, 26 marzo – In questo momento di emergenza coronavirus, molte persone anziane si stanno accorgendo che l’uso della rete e l’alfabetizzazione sta diventando sempre più importante sia per fare la spesa, sia per raggiungere i propri cari che non possono andarli a trovare a casa ed anche per essere aggiornati in ogni istante con tutto il mondo.

nonni digitali associazione comunali mantova.jpg

“Ora come ora si comprende l’utilità dell’uso dei sistemi informatici e soprattutto per la terza età. Lavoro, istruzione, acquisti e transazioni commerciali sono all’ordine del giorno vista l’attuale situazione. – Spiega Sergio Olivieri – presidente dell’Associazione Comunali Mantova.

“L’associazione comunali da anni insiste col sensibilizzare tale pratica. Si è altresì offerta per un progetto di cittadinanza attiva. – prosegue Olivieri – In questo possiamo dire che ha goduto di un parziale supporto dell’Amministrazione Comunale di Mantova. Ma non basta! Serve anche la complicità di quel popolo anziano spesso diffidente e restio all’uso di questi strumenti. Ma non basta! Le Istituzioni dovrebbero essere più avvedute nelle trasformazioni etico sociali in ogni campo. Devono accogliere al volo idee e progetti atti a superare la burocrazia e l’assunzione di personale che l’Istituzione di per sé non potrebbe attuare per le difficoltà varie e di bilancio”.

“La sanità in primis – dichiara – come molti altri fabbisogni e servizi essenziali alla persona incluso l’utilizzo della rete sono percorsi di empowerment sociale di importanza fondamentale per la qualità della vita. L’età senile, è una delle tappe più complesse dell’esistenza di ognuno. Non più produttivi lavorativamente, spesso ci si sente inutili e tagliati fuori da un tessuto sociale sempre in corsa verso obiettivi di efficienza e successo. Il prototipo dell’anziano tipo è quello di un soggetto che vive del ricordo della vita vissuta. Tale visione NON può che penalizzare una tappa che invece può, per molti versi, rappresentare una risorsa ancora viva e rigogliosa sia per l’anziano stesso che per la famiglia in cui è inserito. Un esempio pratico e attuale: basti pensare all’impossibilità di effettuare il bancomat o di far uso della spesa online. Internet non consente certo di ringiovanire o di annullare tutti i problemi sopraelencati, ma apre una straordinaria serie di possibilità alla popolazione anziana. Conclude Olivieri – È un potenziale e valido strumento di partecipazione alla vita comunitaria, di aggiornamento, informazione e condivisione delle proprie conoscenze.

GB

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.