INTERNO VERDE, IL FESTIVAL DEI GIARDINI DI MANTOVA POSTICIPATO AL 26 E 27 SETTEMBRE 2020

Mantova, 4 aprileInterno Verde, il festival che apre eccezionalmente al pubblico i più suggestivi e curiosi giardini di Mantova, è posticipato a settembre. La manifestazione – inizialmente programmata per sabato 2 e domenica 3 maggio – si terrà dopo l’estate: sabato 26 e domenica 27 settembre.

L’associazione Ilturco, che ha ideato e cura la manifestazione, ha dovuto purtroppo sospendere l’organizzazione dell’evento a causa della diffusione dal corona virus.

«Sarebbe stato bellissimo poter visitare i giardini in piena primavera, nella stagione delle fioriture, ma purtroppo quest’anno non sarà possibile – spiega il presidente Riccardo Gemmo -. D’accordo con l’amministrazione comunale, che continua a patrocinare e sostenere l’iniziativa, si è deciso di rimandare l’appuntamento, nella speranza che l’emergenza finisca il prima possibile».

Le iscrizioni già sottoscritte online restano valide per le nuove date e per chi volesse supportare l’organizzazione dell’evento resta aperta al sito www.internoverde.it la possibilità di prenotare in anticipo la propria partecipazione, assicurandosi in questo modo una copia del libro a colori con le descrizioni e le foto dei giardini, che sarà consegnato in omaggio ai visitatori, fino a esaurimento copie.

giardino ilturco interno verde 1

«Stiamo affrontando un momento particolarmente difficile, sotto tutti i punti di vista – sottolinea Licia Vignotto, coordinatrice del festival -. Quando sarà finito ci sarà molto da ricostruire: dal punto di vista economico, senza dubbio, ma non solo. Interno Verde sembra un festival di giardini, in realtà è un festival di relazioni. Si basa sulla generosità e sulla positiva e mai scontata disponibilità di tante famiglie che accettano, per un weekend, di trasformare uno spazio intimo e privato in uno spazio comune, aperto e inclusivo, un luogo di incontro e di scambio dove si mescolano i ricordi di ieri e le storie di oggi, dove il dialogo è facilitato dalla piacevolezza dell’ambiente in cui ci si trova. Il giardino non esiste senza il giardiniere, esiste perché qualcuno se ne prende cura, ed è una cura speciale, perché il giardino non serve a niente».

Interno Verde Mantova giardino 21

E continua: «Chi cura un giardino spende il proprio tempo e le proprie energie per amore della bellezza, per costruire un angolo di serenità e di pace, votato al tempo libero, all’ozio e allo svago. Nessuno resta indifferente a questa attenzione, si percepisce anche senza ragionamenti, è un sentimento che arriva e che si respira come un profumo, e si trasmette alle persone. Questa è la forza di Interno Verde, il valore non esplicitato che tuttavia, spesso senza che ci sia piena consapevolezza, arriva forte e arriva a tutti. Anche la comunità, dopo queste complicate settimane di chiusura, di lontananza e di paura, andrà curata e rafforzata. Ci sarà bisogno, e lo si avverte già ora, di stare insieme con spontaneità e leggerezza, di sentirsi vicini e allegri, di scacciare la diffidenza e il timore, di aprirsi agli altri e respirare a pieni polmoni l’aria e la vita, con fiducia. Per questo – conclude la Vignotto – ci auguriamo che, quando tutto sarà passato, i cittadini mantovani avranno piacere come prima e più di prima di supportare e costruire insieme a noi questa manifestazione, che ci pare nel suo piccolo possa significare tanto».

(foto di repertorio)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.