POLIZIA LOCALE DELLA LOMBARDIA: FORMAZIONE, SMART COVID E ATTESTATO BENEMERENZA TEMI INTERVENTO

MILANO – L’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale Riccardo De Corato ha relazionato in seconda Commissione del Consiglio regionale sullo stato di attuazione della legge regionale relativa ai servizi di polizia locale e di sicurezza urbana. 

Alle osservazioni di alcuni consiglieri, componenti la seconda Commissione, De Corato ha fatto il punto delle attività svolte durante l’emergenza Coronavirus e sulla volontà dell’ente di riconoscere agli operatori meritevoli una benemerenza.

CORSI DI FORMAZIONE – Sui corsi di formazione della Polizia locale, l’assessore ha ricordato che spetta all’ente, dove è operativo il servizio, assicurare la formazione per il proprio personale. 

“Regione Lombardia – ha detto – attribuisce alla formazione degli operatori di polizia locale valore fondamentale e strategico. Promuoviamo infatti i corsi in ingresso e una formazione continua. E a partire dal mese di maggio, con la modalità della formazione a distanza, sia PoliS-Lombardia che la Scuola del Corpo di Milano hanno ripreso le attività formative”. 

Sulla tutela della salute e la sicurezza degli operatori di Polizia locale, anche con riferimento a possibili contagi da Covid-19, “si è sempre registrata – ha sottolineato De Corato – l’estrema attenzione dei Comandanti”. 

“L’assessorato alla Sicurezza, al quale – ha ribadito – non sono attribuite competenze dirette in materia ha, comunque, seguito con attenzione l’evolversi della situazione”. 

NASTRINO E ATTESTATO DI BENEMERENZA – “La Giunta regionale – ha detto ancora l’assessore in Commissione – a fronte della riconosciuta e apprezzata operatività della Polizia locale, ha istituito una Benemerenza, cioè una decorazione, con relativo attestato, da conferire a ogni operatore che abbia svolto almeno 20 giorni di servizio operativo durante la ‘Fase 1’ del Coronavirus”. 

“Con modalità adeguate alla situazione sanitaria in atto – ha precisato – si terrà un’apposita cerimonia, durante la quale il ‘nastrino’ sarà conferito in modo simbolico a un centinaio di rappresentanti scelti localmente”. 

DA REGIONE RISORSE ECONOMICHE PER OPERAZIONE SMART-COVID – “Per supportare le Polizie locali e la mole di lavoro durante l’emergenza, Regione Lombardia – ha aggiunto De Corato – ha stanziato 464.000 euro per i servizi straordinari che la situazione eccezionale richiedeva. Hanno dato la disponibilità e aderito 38 Comuni lombardi”.

PROGETTO NUCLEI DI TUTALE AMBIENTALE E SICUREZZA URBANA  – Regione Lombardia ha inoltre attivato la sperimentazione di speciali squadre (Nuclei) di Tutela Ambientale e di Sicurezza urbana, atto ad oggi sottoscritto dai Comuni capoluogo di Como, Cremona, Lodi, Mantova, Pavia e Varese. 

“L’obiettivo – ha concluso l’assessore – era quello di potenziare i controlli in questi settori”.

(fonte L. News)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.