CONSORZI DI DIFESA: DA AGEA MANCANO 21 MILIONI DI EURO. CORTESI: «SITUAZIONE FOLLE, SISTEMA ASSICURATIVO A RISCHIO»


MANTOVA – C’è un forte elemento di incertezza che pesa sull’apertura della campagna assicurativa 2021, ed è legato ai rimborsi che Agea deve alle aziende agricole e ai consorzi di difesa della Lombardia, per un importo totale di circa 21 milioni di euro.

Tutti contributi per le assicurazioni zootecniche: «In molti casi – spiega il presidente di Confagricoltura Mantova, Alberto Cortesi – si tratta di pratiche del 2015, ma per le annualità 2018, 2019 e 2020 siamo addirittura a quota zero euro di rimborsi. Siamo alla follia, questa inadempienza sta mettendo a rischio la tenuta del sistema dei consorzi di difesa e delle assicurazioni, dal momento che questi organismi hanno anticipato i premi e, non essendo istituti di credito, hanno dovuto appoggiarsi alle banche, che ora iniziano a chiedere il rientro delle anticipazioni».

Anche il consorzio Agridifesa Italia, organismo nato per iniziativa di Confagricoltura Mantova e Confagricoltura Brescia, è coinvolto nei mancati rimborsi: «Dei 21 milioni che Agea deve versare in Lombardia – spiega Luigina Mattioli, direttore del consorzio – a noi ne spettano circa 2,5. Di questi, circa 1,2 milioni devono essere versati nella sola provincia di Mantova, dal momento che il consorzio ha anticipato tali contributi sotto forma di sconto sui rimborsi consortili previsti».

Il danno è grave anche in ottica futura: «C’è forte incertezza sull’apertura della campagna assicurativa 2021, dato che i consorzi dovrebbero anticipare parte dei premi già a gennaio. Chiediamo alle istituzioni di intervenire quanto prima».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.