SISTEMI VERDI: LA LOMBARDIA APPROVA IL PROGRAMMA EDUCAZIONE AMBIENTALE NELLE AREE PROTETTE REGIONALI

900.000 EURO A INIZIATIVE, GIORNATE SCOLASTICHE, VALORIZZAZIONE AMBIENTE E BIODIVERSITÀ PER UNA LOMBARDIA SEMPRE PIÙ GREEN

La Regione Lombardia ha approvato, su proposta degli assessori Fabio Rolfi (Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi) e Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima), il nuovo programma pluriennale 2021-2023 per iniziative di educazione ambientale e di valorizzazione delle aree protette regionali. Il piano sarà finanziato con 900.000 euro che serviranno a sostenere progetti di sensibilizzazione ambientale rivolti a studenti e a cittadini.

“La Lombardia – ha dichiarato Rolfi – conta aree protette straordinarie che vogliamo valorizzare al meglio e far conoscere sia ai lombardi che ai turisti, anche in proiezione futura, visto che gli effetti del post Covid si faranno sentire anche sugli spostamenti e sulla ricerca di mete che siano a stretto contatto con la natura, con la cultura e la storia della nostra regione”.

“Intendiamo proteggere il capitale naturale e paesaggistico della Lombardia – ha sottolineato – per conservare e ripristinare la biodiversità. Non si tratta di uno stanziamento fine a sé stesso, ma di un investimento su iniziative che possano essere spendibili anche in chiave comunicativa per una Lombardia sempre più ecosostenibile, rivolta ai giovani, alle nuove tecnologie e con una crescente sensibilità ambientale”.

“La sensibilizzazione verso le aree protette – ha proseguito Cattaneo – rappresenta un’iniziativa di educazione ambientale che si colloca all’interno delle politiche a sostegno all’ambiente promosse dalla nostra Regione. È fondamentale aumentare la consapevolezza di tutti sull’importanza e sulla centralità per il nostro futuro di temi come la biodiversità e la tutela dei sistemi verdi, due aspetti fondamentali nel contesto dello sviluppo sostenibile”.

“Questo – ha aggiunto – in un’ottica di sostegno a iniziative concrete che tutelano il patrimonio ambientale della nostra regione, che si rendono necessarie per aiutare i nostri giovani a sviluppare la consapevolezza verso la sostenibilità ambientale”.

Le risorse, nel triennio, saranno così distribuite:

– ‘Bioblitz: esploratori della biodiversità’: 216.000 euro agli enti gestori dei parchi regionali, per un supporto alla ricerca scientifica con particolare riferimento all’Osservatorio regionale della Biodiversità, al fine di ampliare la conoscenza e la sensibilizzazione rispetto al tema della biodiversità.

– ‘Territorio: una scuola a cielo aperto’: 384.000 euro agli enti gestori dei parchi regionali al fine di coinvolgere le scuole di ogni ordine e grado in progetti rivolti alla conoscenza del territorio compreso in parchi regionali e altre aree protette, alla scoperta delle sue componenti e del patrimonio naturale, paesaggistico e culturale.

– ‘Ben-essere in natura’: 186.000 euro agli enti gestori dei parchi regionali al fine di utilizzare il contesto delle aree naturali protette come luoghi per realizzare progetti diversificati per il benessere della persona, recuperando il delicato rapporto tra uomo-natura, diffondendo la cultura del benessere psico-fisico nell’ambiente naturale, per stimolare stili di vita sostenibili, sviluppare itinerari tematici e forme di turismo responsabile.

– Giornate formative annuali: iniziativa rivolta agli operatori che lavorano nel campo dell’educazione ambientale nelle aree protette, al fine di fornire un aggiornamento e un’occasione di confronto delle diverse realtà dei parchi e delle riserve naturali regionali sui temi dell’ambiente e della sostenibilità. Per questa iniziativa sono assegnati 5.000 euro rispettivamente al Parco Lombardo della valle del Ticino, Parco delle Orobie Valtellinesi, Parco delle Groane.

– Sondrio Film Festival (Mostra internazionale dei documentari sui parchi): 24.000 euro al Parco delle Orobie Valtellinesi, per sostenere i costi per la realizzazione della trentennale manifestazione che promuove la visione di filmati sulle aree protette provenienti da tutto il mondo e attività di informazione e educazione ambientale.

– Archivio Regionale sull’Educazione Ambientale nei Parchi lombardi: 75.000 euro al Parco Nord Milano, per dare continuità alla gestione di un servizio messo a disposizione delle aree protette lombarde e di altri soggetti pubblici e privati che a vario titolo svolgono attività inerenti all’educazione ambientale e alla diffusione della cultura e dei valori legati alla protezione dell’ambiente e alla sostenibilità. 

Un pensiero su “SISTEMI VERDI: LA LOMBARDIA APPROVA IL PROGRAMMA EDUCAZIONE AMBIENTALE NELLE AREE PROTETTE REGIONALI

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.