GONZAGA – PIU’ SERVIZI AL CITTADINO IN TEMPO DI PANDEMIA: IL COMUNE INVESTE SULLE TECNOLOGIE DIGITALI

Grazie agli investimenti digitali previsti dall’amministrazione comunale di Gonzaga per garantire i servizi in fase di pandemia, sono stati ulteriormente implementati i dispositivi informatici in dotazione agli uffici municipali.

È terminato infatti in questi giorni l’allestimento della sala consiliare per la trasmissione in modalità streaming dei consigli comunali, delle conferenze e degli incontri ospitati all’interno della sede municipale. Sul portale https://gonzaga.civicam.it/ sarà d’ora in poi possibile assistere ai consigli comunali in diretta e consultare gli archivi on demand.

Per assicurare lo svolgimento in remoto di riunioni tecniche che necessitano, nel rispetto del distanziamento sociale, degli interventi di gruppi di lavoro compresenti, è stata inoltre installata una struttura mobile attrezzata con video da 65 pollici e i supporti necessari per realizzare riunioni multimediali.

“Tutti i settori – ricorda la sindaca Elisabetta Galeotti – sono stati dotati di strumentazione e software per erogare all’utenza i servizi idonei alla fruizione a distanza”. Sulla spinta dell’emergenza sanitaria, un numero crescente di cittadini, di tecnici e di professionisti sta infatti ricorrendo alle risorse della pubblica amministrazione digitale e i recenti investimenti sostenuti dall’amministrazione comunale, per un importo di 15mila euro, intendono sostenere questa transizione, che migliora tempi e modalità di erogazione di numerosi servizi.

Proprio con l’obiettivo di accelerare il percorso di transizione verso il digitale, l’Amministrazione ha di recente aderito alla “Piattaforma IO” per l’accesso telematico ai servizi della Pubblica Amministrazione al fine di partecipare all’avviso pubblico per la Digitalizzazione e Innovazione dei Comuni Italiani, e così ottenere il sovvenzionamento dal Fondo Innovazione del Ministero.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.