Approvata convenzione tra Comune di Mantova e scuole dell’infanzia paritarie “Casa dei Bambini” e “Redentore”

La Giunta, nella riunione di mercoledì 24 febbraio, ha approvato le linee di indirizzo della convenzione tra il Comune di Mantova e gli enti gestori delle scuole dell’infanzia paritarie autonome “Casa dei Bambini” e “Redentore” per il triennio 2021, 2022 e 2023.

La collaborazione tra l’Amministrazione comunale e tali scuole paritarie, infatti, garantisce il soddisfacimento di un bisogno della cittadinanza e opera a garanzia del diritto delle famiglie di avere una maggior scelta di servizi educativi di qualità e di poterne fruire con rette calmierate.

“L’Amministrazione Comunale ha una consolidata tradizione di sostegno delle Scuole dell’infanzia autonome cittadine – ha detto l’assessore alla Pubblica Istruzione Serena Pedrazzoli –, ma con queste linee di indirizzo rendiamo tale sostegno ancora più stabile, estendendo da 1 a 3 gli anni della convenzione. Si sottoscriverà, quindi, una convenzione triennale per gli anni 2021, 2022 e 2023 con le scuole dell’infanzia paritarie Redentore e Casa dei Bambini, con una spesa complessiva di 37.000 euro annui. Inoltre, per l’anno 2021, visto il protrarsi del periodo di emergenza epidemiologica Covid-19, abbiamo deciso di destinare ulteriori 30.000 euro attingendo al Fondo nazionale per il sistema integrato dei servizi, portando così a 67mila euro i fondi stanziati nel 2021 per le 5/6 sezioni delle due scuole”.

L’Amministrazione, quindi, ritiene opportuno e necessario continuare a sostenere finanziariamente le scuole dell’infanzia paritarie autonome “Casa dei Bambini” e “Redentore”, aderenti all’Asmm (Associazione Scuole Materne Mantovane), anche per il triennio 2021, 2022, 2023 tramite una convenzione che ha come finalità quella di contenere i costi di frequenza, in quanto tali istituti concorrono concretamente al sistema complessivo di istruzione presente nel territorio comunale, accogliendo mediamente circa il 15% dei bambini residenti nel Comune capoluogo (pari a 4/6 sezioni).

Il Comune di Mantova si impegna a erogare un contributo complessivo per il triennio di circa 140 mila euro. In particolare per tali motivazioni e visto il protrarsi del periodo di emergenza epidemiologica Covid-19, per l’anno 2021 si destina anche una quota parte del Fondo nazionale per il sistema integrato dei servizi di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni per 30.000 euro, per le spese di gestione dei servizi educativi per l’infanzia e delle scuole dell’infanzia, in considerazione dei loro costi e della loro qualificazione.

Per le successive annualità 2022 e 2023 l’importo da destinare agli enti gestori sarà oggetto di nuova deliberazione della giunta comunale in base al contributo che sarà assegnato al Comune di Mantova relativo allo stesso Fondo nazionale.

In tale convenzione è previsto un contributo annuale ai gestori, finalizzato al contenimento delle rette pari a 7.000 euro per ogni sezione calcolata sul numero degli iscritti, frequentanti e residenti nel Comune di Mantova e un ulteriore contributo ai gestori sempre finalizzato al contenimento della retta individuale in misura proporzionale alla capacità contributiva calcolata tramite certificazione Isee, con la suddivisione in due fasce. Prima fascia Isee fino 20.000 euro con riduzione della retta di 500 euro; seconda fascia da 20.000,01 a 30.000 euro, riduzione di 350 euro.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.