CONTEST DI FOTOGRAFIA DI PALAZZO DUCALE:  i primi tre classificati e le menzioni del contest “GLI SCORCI DEL CUORE”

Pubblichiamo i primi tre classificati e le menzioni del contest “Gli scorci del cuore” organizzato dal Palazzo Ducale di Mantova.

C’è chi si è lanciato in prospettive ardite, chi ha preferito i soggetti classici e chi infine ha optato per una saggio punto di equilibrio. I primi tre classificati vincono una tessera “Amico del Ducale” che consente l’ingresso al museo per i prossimi 365 giorni.

Ma veniamo ora alle tre foto prime classificate:

1° Classificato: Veneri Nicolas

Pietre che giacciono inermi, una prospettiva ascensionale scandita da tenui lame di luce verso una misteriosa arcata rivolta verso il cielo, muri densi di storia sotto una notte cerulea… questa foto ci è sembrata una bellissima interpretazione del tema del “contest”: cosa ci sarà oltre l’arcata? Il Giardino dei Semplici o il luogo dell’Utopia? Quest’anno abbiamo voluto premiare l’originalità, favorendo uno sguardo su Palazzo Ducale ricercato e inusuale, con questo scatto decisamente suggestivo!

2° Classificato: Emanuele Caleffi

Questo scorcio della fancelliana Domus Nova ci è piaciuto moltissimo: oltre a essere piuttosto insolito, continene una riflessione sul rapporto tra le nostre esigenze di mobilità e il rispetto del patrimonio storico. Ovvero: quanto è meglio vedere parcheggiata una bicicletta invece delle auto?

3° Classificato: Alessio Crema

Il fronte su piazza Sordello del Palazzo del Capitano è certamente il volto più celebre di Palazzo Ducale. Inquadrarlo centrando l’asse del traguardo su piazza Lega Lombarda in un nobile bianco e nero, però, è un bell’esercizio di stile. E che dire del signore comodamente seduto a godersi la bellezza dello spazio pubblico? L’architettura, la città e l’uomo in una sintesi perfetta!

Di seguito, le foto che i giudici e organizzatori del Contest hanno voluto dare merito con una menzione per la loro qualità e ingegnosità.

Ecco qui un meraviglioso album collettivo degli “scorci del cuore” di Palazzo Ducale…

Menzione: Cinzia Mondini

“Cosa fa Harry Potter in piazza Sordello? Forse sta visitando Mantova sulle tracce del fantasma del Passerino?”

Menzione: Fabio Troni

“Piazza Castello con il cielo blu, ma anche Piazza Castello con il cielo nero, come in una sorta di dimensione immaginaria “sottosopra” di Palazzo Ducale. Qualcuno di voi ha detto “Stranger Things”?”

Menzione: Giancarlo Loschi

“Se si ha la pazienza di osservare con attenzione, anche un comune davanzale può nascondere alta maestria e finezza di gusto. Innumerevoli sono i segreti di bellezza nascosti tra le pieghe della città!”

Menzione: Marco Pettenati

“Una figura misteriosa – quali saranno i suoi piani? – si aggira sotto i portici di piazza Castello, osservando i lacerti di affreschi e ascoltando gli echi lontani della storia”

Menzione: Stefano Cavagnoli

“Qualcuno diceva che le piazze delle città storiche italiane sono come delle “stanze a cielo aperto”, dove poter ammirare un magnifico rettangolo di cielo notturno!”

Menzione: Giuseppe Falco

“Questo scatto illustra perfettamente la complessità dell’articolazione di Palazzo Ducale: il poderoso blocco dell’Appartamento Grande di Castello, l’eleganza leggera della Loggia di Eleonora, l’ingegnoso diaframma frontelago del Cortile della Cavallerizza e le rigorose geometrie del campanile svettante del Bertani. Un insieme incredibile di soluzioni architettoniche in un unico grande luogo!”

Menzione: Luciano Mazza

“Una porta chiusa, un numero civico quasi cancellato dal tempo, lacerti di affreschi, qualche scritta di ignoti innamorati (adolescenti?). Gli “scorci del cuore” sono anche questo, un luogo della memoria dove rimangono tracce incoerenti delle storie collettive.

Menzione: Paolo Bononi

“Questo scatto ci è piaciuto per l’uso sapiente del bianco e nero, che valorizza assai bene la pavimentazione in tipico ciottolato mantovano e mostra l’esedra d’ingresso al museo in un bianco abbagliante circondato da una robusta cornice di nero pesto”

Menzione: Stefano Bonesi

“La piazza più famosa di Mantova… ma raffigurata da un’altezza insolita!”

Menzione: Veronica Fanciullo

“Come recita il totem informativo collocato sul lungolago, Palazzo Ducale è anche “monumento vivo”: un patrimonio culturale per gli esseri umani ma anche un luogo per gli animali e la natura, come ci insegnano questi due piccioncini…”

Le dichiarazioni degli organizzatori – “Grazie a tutti i numerosissimi partecipanti e per l’affetto che ci avete dimostrato! Anche quest’anno è stata molto, molto dura! … Ma alla fine ci siamo. Come già l’anno scorso abbiamo ricevuto davvero tante fotografie e tutte molto belle. Ci dispiace per tutti coloro che non sono stati menzionati o premiati ma vi assicuriamo che abbiamo studiato con attenzione ogni singolo scatto che ci è stato inviato: non scoraggiatevi e riprovateci l’anno prossimo. Vi ringraziamo moltissimo per l’affetto e l’impegno che avete dimostrato nel partecipare al nostro contest: speriamo sia stato divertente!”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.