PIER PAOLO PASOLINI, MANTOVA CELEBRA I 100 ANNI DALLA NASCITA DELL’ARTISTA CON UNA DUE GIORNI A PALAZZO TE

A 100 anni dalla sua nascita, Mantova celebra una delle figure più importanti del panorama culturale italiano e internazionale del XX secolo: Pier Paolo Pasolini.

Poeta, sceneggiatore, regista, attore, scrittore, drammaturgo, e persino pittore, Pasolini ha influenzato la società a partire dal secondo dopoguerra fino alla metà degli anni settanta, accendendo dibattiti e osservazioni a seguito delle sue acute osservazioni sullo stile di vita, sulle abitudini e comportamenti popolari, disegnando il cambiamento antropologico e sociale italiano.

Comune di Mantova e Fondazione Artioli, in collaborazione con Cara Catastrofe, Gibilterra Management, IMARTS, Palazzo Te, Cinema Mignon, e con la direzione artistica di Vasco Brondi, vogliono rendere omaggio alla figura di Pasolini con la rassegna Una disperata vitalità. Conversazioni con Pier Paolo Pasolini, due giorni di appuntamenti nella prestigiosa cornice di Palazzo Te e con la presenza di ospiti illustri, per ripercorrere le opere e il pensiero dell’intellettuale attraverso il dialogo tra storia e contemporaneità, rafforzando la memoria delle pellicole e degli scritti che egli ci ha lasciato.

Una disperata vitalità costituisce il racconto immersivo nell’opera di Pasolini attraverso conferenze, proiezioni e spettacoli e la presenza di nomi di rilievo nazionale.

Le testimonianze di un uomo che, attraverso le sue fragilità e la sua genialità ha fotografato “l’onda italiana della controcultura” nel secondo dopoguerra, sono raccontate attraverso le conferenze e gli spettacoli in programma, percorrendo il sentiero di contaminazione dei linguaggi tra teatro, immagini, video e musica, che rappresentano la testimonianza del lessico multidisciplinare e trasversale della poetica di Pier Paolo Pasolini. Palazzo Te, location unica al mondo intrisa di storia e rara bellezza, sarà la cornice che ospiterà gli spettacoli creati ad hoc e che per questo rappresenteranno un’occasione irripetibile per immergersi nella poetica del grandissimo intellettuale ed artista.

Mattia Palazzi, Sindaco del Comune di MantovaQuest’anno ricorre il centesimo anno della nascita di Pier Paolo Pasolini e ho chiesto a Vasco Brondi di aiutarci a progettare una rassegna capace di parlare alle nuove generazioni per raccontare, con la musica, la poesia e una lezione di Recalcati la figura di un intellettuale straordinario.

Francesco Ghisi, Presidente Fondazione ArtioliCelebrare una figura così influente per tutta la cultura italiana dal secondo dopoguerra in avanti, quale è quella di Pier Paolo Pasolini, rappresenta per la Fondazione Artioli e per la Città di Mantova una opportunità unica per onorare il genio di una grandissima figura che si è espressa non solo nel panorama cinematografico, ma anche nella letteratura, nella drammaturgia e nel mondo dell’arte in generale. Pasolini ha saputo, con guizzi di impressionante lucidità ed anche con le proprie fragilità, fotografare con sguardo critico ed illuminato la società della propria epoca anche e soprattutto negli aspetti controversi. “Una disperata vitalità” è l’occasione per condividere con il pubblico l’opera artistica del grande intellettuale, attraverso il linguaggio che attraversa le diverse generazioni fino ad arrivare alla contemporaneità. L’appuntamento è nella prestigiosa cornice di Palazzo Te, per una rassegna che si preannuncia unica e irripetibile.

Vasco Brondi – foto Max Cardelli

Vasco Brondi, Direttore artisticoPer questa bellissima proposta che mi è arrivata dal Sindaco di Mantova mi sono immaginato di mettere a confronto con la voce di Pasolini vari artisti di generazioni diverse, come si trattasse di dialoghi. Vorrei che emergesse Pasolini visto da diverse prospettive attraverso la musica, la poesia, il giornalismo, il teatro, la letteratura, la psicanalisi, il fumetto. Per me è importante che sia anche una festa, una celebrazione di quella disperata vitalità di Pasolini che da il titolo alla rassegna. Vorrei che fosse una specie di rito collettivo dedicato a Pasolini che è un monumento ma di quelli che scalciano ancora, ancora disperatamente vivo. Credo che i partecipanti coinvolti e la splendida cornice ci regaleranno dei bei momenti.

La rassegna inizia venerdì 27 maggio alle 19:30 con Una disperata vitalità e canzoni dedicate a Pier Paolo Pasolini, reading musicale con Vasco Brondi e, successivamente alle 21:00, con la lectio magistralis Pasolini: il fantasma dell’origine, del grande psicoanalista, saggista e accademico Massimo Recalcati.

Massimo Recalcati

La prima giornata si conclude con lo spettacolo Pasolini. Un concerto disegnato dei Tre Allegri Ragazzi Morti, un evento di musica live e illustrazioni in programma alle 22:30.

La giornata di sabato 28 maggio si apre alle 15:30 con la proiezione, presso il Cinema Mignon, del film Accattone, il primo lungometraggio scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini, selezionato all’interno della Mostra del cinema di Venezia tra i “100 film italiani da salvare”. Successivamente, a Palazzo Te, Giorgio Canali, cantautore già membro dei gruppi CCCP e CSI, porterà in scena alle 19:30 Canzoni e poesie in forma di rosa, mentre Daria Bignardi e Jonathan Bazzi saranno i protagonisti di un talk intitolato Pasolini ci ha rovinato la vita? moderato da Simonetta Sciandivasci, giornalista de La Stampa, alle 21:00.

Il festival si conclude con lo spettacolo inedito Scopate sentimentali – Parole, immagini, vita e morte di Pier Paolo Pasolini, scritto e ideato per l’occasione da Filippo Timi e Rodrigo D’Erasmo, che saranno in scena accompagnati dal musicista Mario Conte alle 22:30. Domenica 29 maggio, presso il Cortile meridionale di Palazzo Te, Cinema Mignon proporrà la proiezione esclusiva del film Salò o le 120 giornate di Sodoma, l’ultimo film scritto e diretto da Pasolini, restaurato in HD dalla Cineteca di Bologna, e in versione integrale.

Musiche e silenzi di RODRIGO D’ERASMO e MARIO CONTE Uno spettacolo inedito, ideato e scritto appositamente da Filippo Timi e Rodrigo D’Erasmo, tra parole, voci, silenzi, musica e luci.  

Policy Prezzi

Carnet (fino a esaurimento disponibilità)

  • – Abbonamento 1 giorno: € 28,00 + dp;
  • – Abbonamento 2 giorni: € 48,00 + dp;
  • – Abbonamento giornaliero reading + talk: € 17,00 + dp;
  • – Biglietto singolo spettacolo serale (Tre Allegri Ragazzi Morti o Filippo Timi): € 20,00 + dp

Biglietti in vendita (disponibili a breve) – online su Ticketone.it – presso la biglietteria del Teatro Sociale di Mantova, P.zza Cavallotti 14/a – Mantova: Orari di apertura: Martedì dalle 10:00 alle 13:00, giovedì dalle 16:00 alle 19:00, sabato dalle 10:00 alle 13:00    

  • Telefono 0376 1590869 – Mail boxofficemantova@gmail.com

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.