ROAD CARPET. A SARONNO L’INSTALLAZIONE DELL’ARTISTA ENRICO CAZZANIGA

L’opera sarà esposta dal 28 aprile al 3 luglio nel foyer del Teatro Giuditta Pasta, nell’ambito del calendario continuativo di mostre Art Foyer promosso da Helianto e ArtigianArte

Associazione culturale Helianto e associazione ArtigianArte (dell’artista Sabrina Romanò), inaugurano una nuova e importante iniziativa culturale in collaborazione con il Teatro Giuditta Pasta.

Il 15 gennaio ha preso infatti avvio Art Foyer, calendario continuativo di mostre allestite nel foyer del teatro. Una proposta nata con l’intenzione da un lato di valorizzare gli spazi del Giuditta Pasta, vero e proprio punto di riferimento della cultura saronnese, e dell’altro di accogliere e “intrattenere” il pubblico del teatro con brevi ma significative esposizioni che rappresentino piccoli assaggi d’arte e bellezza. Un calendario di mostre che, nelle intenzioni dei promotori, coinvolgeranno artisti di primo piano del territorio. Dopo “Un’anima indocile”, collettiva dedicata ad Alda Merini, si prosegue con la terza proposta di questa stagione.

Il 28 aprile, in occasione dello spettacolo “Gagman Upgrade”, con Lillo e Greg, l’artista Enrico Cazzaniga presenterà un’inedita installazione sensoriale e ludica, ricreando all’ingresso del foyer il classico ed internazionale gioco di strada detto “Campana”. Un sorta di tappeto stradale – “Road Carpet” – di guaina bitumata ardesiata (micro asfalto), materiale utilizzato e amato dall’artista sin dai primissimi esperimenti del 1996. Unico intervento, il disegno con gessetto del gioco della campana. Tutte le persone che passeranno dal foyer, luogo per eccellenza di incontro e di scambio prima e dopo ogni spettacolo, saranno invitate e invogliate a praticare questo fanciullesco gioco di strada, magari riscoprendo quei momenti di spensieratezza legati alla propria infanzia. L’opera calpestabile dialogherà con un’altra installazione “Polaroad Alphabet Street”, un breve poema sul fiume Lambro, scritto da Gian Battista Galli, realizzato con 501 lettere dell’alfabeto ricavate dalle linee di intersezione dei parcheggi e segnaletica stradale orizzontale, fatte a mano con smalto stradale su micro asfalto (guaina bitumata ardesiata).

Dopo questa prima presentazione riservata al pubblico di “Gagman Upgrade”, l’installazione e la proposta artistica di Enrico Cazzaniga saranno inaugurate pubblicamente sabato 30 aprile (ore 18.00). Come di consuetudine, l’evento sarà arricchito da un intervento performativo degli attori di Helianto, che dialogheranno in maniera poetica e creativa con le opere dell’artista.

“Road Carpet” è a cura di Sabrina Romanò. Le installazioni saranno visitabili nel foyer del teatro dal 28 aprile al 3 luglio 2022 in occasione degli spettacoli in cartellone e negli orari di apertura della biglietteria: mercoledì e sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30; venerdì dalle ore 14.30 alle ore 17.30.

ENRICO CAZZANIGA. Nato a Mariano Comense (Como) nel 1966. Vive e lavora in Brianza e Wiltshire (England).

1989/90 Corso Superiore di disegno alla Fondazione Antonio Ratti, Como (premiato)

1996 Premio San Carlo Borromeo, Museo della Permanente Milano (premiato)

Dal 2000 personali sulla tematica del “Togliere” e su temi come la “strada” a Milano nel 2002 Galleria Antonio

Battaglia, la “memoria civile” nella ex chiesa San Pietro in Atrio in Como nel 2004, sul “sonno” a Brescia nel 2005. Tra le collettive “Giovanni Testori, un ritratto”, a Legnano nel 2003, “Allarmi2” a Como nel 2006, e invitato a premi come il ” XXXVII di Vasto”, “Premio Morlotti” Imbersago e “Premio La Fenice” Venezia (1°premio).

Nel 2007 “From Rauschenberg to Cazzaniga” omaggio a Robert Rauschenberg, installazione e performance a Rauschenberg, Germania.

2008 Progetti di arte pubblica “Seek Refuge” a Venezia e “BAU A.U.S.“ work in progress itinerante nei canili

2009 “FuoriStrada” opera scultorea per spazio pubblico, “WallStreet” installazione per il XX° anniversario della caduta del muro di Berlino, Piazza Fontana Milano.

2010 “Sit-Com” performance di arte pubblica con F. Borella e F. Bellanca, Como.

2011 Invitato alla 54° Biennale di Venezia, Padiglione Italia – Milano e Torino a cura di Vittorio Sgarbi.

2012 “Up” progetto di arte pubblica, centro storico Como

2013 “Street Games” progetto/laboratorio di arte pubblica, Scuola primaria ‘O.Marelli’ Cantù

“(Ri) tratti stradali, personale a cura di Italo Bergantini e Gianluca Marziani, Galleria Romberg Latina “Boston-Como” collettiva a cura di Carolina Lio e James Hull + “Take a-way” azione performativa centro storico di Como

2015 “White Horse Larius” a cura di Elena Isella – Gallery Sweet Gallery Outdoor, Brughiera Briantea Como

2016 “ LXVII edizione del “Premio Michetti”: “Oltre, nel cosmo, nell’incognito degli universi e dello spaziotempo della contemporaneità” a cura del prof. Luciano Caramel, MuMi Francavilla al Mare (CH)

2021 “Le memorie del comandante. Plinio il Vecchio da Como a Miseno” Villa Cerillo – Bacoli (NA)

“Terzo Paradiso” “Specchio d’acqua” omaggio a Michelangelo Pistoletto, Parco di Villa Plinia, Solzago (CO) in collaborazione con Fondazione Rosa dei Venti onlus e Cittadellarte Fondazione Pistoletto

Alcune delle sue opere fanno parte della collezione del Porsche Museum di Stoccarda in Germania.

www.enricocazzaniga.it

Video clip Polaroad Alphabet Street: https://www.youtube.com/shorts/0dAbP_begXQ

Video FuoriStrada: https://www.youtube.com/watch?v=PGvGm8MMOes

Foyer del Teatro Giuditta Pasta, Saronno (VA) Via I Maggio, snc – 21047 Saronno (VA)

Periodo di esposizione: 28 aprile – 3 luglio 2022

Inaugurazione: sabato 30 aprile 2022, ore 18.00

Orari: mercoledì e sabato ore 9.30-12.30; venerdì ore 14.30-17.30; in occasione degli spettacoli in cartellone . Ingresso libero

Contatti: www.teatrogiudittapasta.itwww.helianto.itwww.facebook.com/AssociazioneHeliantoarte@helianto.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.