GALLERIA ARIANNA SARTORI presenta LIBERTÀ DI OSARE, mostra personale di FRANCESCO TOMMASI

Sabato 7 maggio 2022 nel pomeriggio, presso la Galleria d’arte Arianna Sartori di Mantova, nella sede di via Cappello 17, si apre la mostra personale di Francesco Tommasi, dal titolo “Libertà di osare”. Questa nuova mostra, sicuramente differisce dalle precedenti.

Tommasi afferma che nelle sue mostre personali, spesso si è ispirato a tematiche sociali positive, interpretate attraverso la propria ricerca di “ordine altro”, auspicando di essere riuscito ad equilibrare contenuto e forma dei vari temi prescelti.

Con la realizzazione delle nuove strutture, Tommasi dichiara d’aver apportato alla propria ricerca alcune significative innovazioni.

Messe da parte le caratteristiche velature tonali, abbandonati i riferimenti ai vari temi particolari, Tommasi sottolinea che il suo attuale obiettivo è la libertà di osare verso realtà ideali, dove la mente può spaziare senza limitazioni, mutando l’immaginario in tangibilità.

Francesco Tommasi nasce a Ceresara (MN) il 29 giugno 1935, vive e lavora a Mantova. La sua attività artistica, da autodidatta, inizia nel 1960.

I suoi primi lavori affrontano temi sociali e sono realizzati a bassorilievo, in seguito passa alla pittura, sperimentando la tecnica dell’affresco, dell’encausto e successivamente l’olio e l’acrilico.

Nel volgere del tempo, la sua ricerca si evolve, i mutamenti si susseguono, cambiano i contenuti, gli stili, ma rimane invariato il suo ispirarsi (anche solo simbolicamente) ai temi sociali positivi.

Tale principio vale pure dove le opere sono realizzate con espressione “ludica”, poiché questa esperienza artistica si avvicina alla vita, compendio di certezze e di eventi inattesi.

Inizia a esporre le proprie opere a partire dal 1970, partecipando a manifestazioni artistiche in molte località italiane, nel contempo allestisce anche mostre personali.

Premi a concorsi: 1970 – Concorso nazionale di pittura e scultura per dipendenti dell’industria, Palazzo delle Esposizioni, Roma. 1972 – Concorso di pittura, Marcaria (MN). 1973 – III Biennale Avis, Suzzara (MN); Concorso di pittura “Olmo”, Montorio (VR). 1974 – Concorso nazionale “Città di Iglesias”. 1975 – Concorso nazionale “Città di Pontoglio (BS). 1975/76 – Concorso del miniquadro, Bovolone (VR); Concorso nazionale “G. Segantini”, Arco (TN); Concorso nazionale “Trofeo A. Tribollo”, Foggia.

Mostre personali e rassegne: 1973 – Galleria La Gritta, Mantova. 1975 – Galleria Il Deschetto, Mantova. 1976 – “9 artisti alla Galleria G. Romano”, San Benedetto Po (MN). 1978 – Galleria Il Deschetto, Mantova. 1981 – Galleria Andreani, Mantova. 1983 – Galleria Inganni, Brescia. 1986 – Galleria Andreani, Mantova; Galleria La Cornice, Desenzano (BS). 1988/89 – “Arte Fluens”, Palazzo Ducale, Mantova. 1998 – “Arte da toccare”, Galleria Sassetti, Milano. 2000 – Antologica opere 1960-2000, Salone Mantegnesco, San Francesco, Mantova. 2001 – Spazio Legno-linea, Mantova. 2005 – Arianna Sartori Arte, Mantova. 2006 – Biennale del disarmo, Artecultura, Milano. 2008 – Studio d’Arte Il Saggio, Mantova. 2010 – Studio d’Arte Il Saggio, Mantova. 2012 – Arianna Sartori Arte, Mantova. 2014 – Arianna Sartori Arte, Mantova. “Cento anni di arte mantovana, dal secolo breve ai giorni nostri”, Casa Museo Sartori, Castel d’Ario (MN). Dal 2015 al 2021 – Galleria Arianna Sartori, Mantova. 2021/2022 – Torre Gonzaghesca, Ceresara (MN).

Nel 1987, Tommasi è tra i fondatori del gruppo artistico Fusionismo/Fusionart di Mantova.

Partecipa costantemente a tutte le mostre organizzate dal gruppo fino al 2016 quando termina l’attività del gruppo con la mostra “L’arte che può” alla Galleria “Arianna Sartori Arte” di Mantova.

La pluriennale attività artistica del gruppo Fusionart si può consultare nel Dizionario biografico “Artisti mantovani nei secoli XIX e XX”, terzo volume, edito da Sartori nel 2001.

Di Lui hanno scritto: Adalberto Scemma, Werther Gorni, Vittorio Montanari, Giuliano Pirotti, M. Grazia Savoia, Gilberto Cavicchioli, Giancarlo Gozzi, Luciano Spiazzi, Benvenuto Guerra, Giorgio Trevisan, Arnaldo Maravelli, Pedro Fiori, Ezio Maglia, Franco Migliaccio, Lino Lazzari, G. Giorgio Massara, Lino Segantini, Rita Culati, Tiziana Cordani, Franco Negri, Rosaria Guadagno, Stefania Romani, Ottavio Borghi.

Il suo nome è incluso nelle seguenti pubblicazioni: “Pittori contemporanei italiani” a cura di Claudio Selva, Gaglianico Vercelli, 1973. “Dizionario pittori scultori incisori”, edizione Alba, Ferrara, 1974. “Antologia Arte e Poesia del nostro tempo”, a cura di Nello Punzo, Portici Napoli, 1975. “Dizionario dei pittori mantovani”, Adalberto Sartori Editore, Mantova, 1975. “Il Quadrato”, a cura di Giorgio Falossi, 1982. “Pittori scultori incisori nella Mantova del ’900”, a cura di Adalberto Sartori, Archivio Grafico Sartori, Mantova, 1985. “Artisti a Mantova nei secoli XIX e XX. Dizionario biografico”, a cura di Adalberto Sartori e Arianna Sartori, volume VI, Archivio Sartori Editore, Mantova, 2004. “Catalogo Sartori d’arte moderna e contemporanea”, a cura di Arianna Sartori, Archivio Sartori Editore, Mantova, 2012. “Cento anni di arte mantovana, dal secolo breve ai giorni nostri”, Casa Museo Sartori, Castel d’Ario (MN), Archivio Sartori Editore, Mantova, 2014. “Artisti italiani 2022 catalogo Sartori d’arte moderna e contemporanea”, a cura di Arianna Sartori, Archivio Sartori Editore, Mantova, 2021.

Sue opere sono presenti in permanenza (donate) nella chiesetta della Corte Pelagallo, Casale di Roncoferraro (MN); nella Sala consiliare del Comune di Piubega (MN); nella Casa di Riposo “Mons. Arrigo Mazzali” di Mantova; nell’Oratorio della parrocchia di Piubega (MN); nella sede del Comune e delle scuole media di Ceresara (MN).

Inoltre, il Comune di Ceresara, dal 3 febbraio 2021 ha dedicato alle sue opere uno spazio attiguo al Comune, denominato “La piccola galleria Francesco Tommasi”, dove sono esposte in permanenza 39 opere delle 58 donate dall’artista nel tempo al Comune.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.