PRESIDENTE FONTANA IN VALLE CAMONICA: ‘CICLOVIA DELL’OGLIO’ E MUSEO ARCHEOLOGICO GIOIELLI UNICI DA VISITARE E SOSTENERE

Non solo azioni importanti sotto il profilo economico-produttivo – come la sottoscrizione di due ‘Patti del territorio’ mirati a favorire la fruibilità e il rilancio turistico dell”Area Interna’ della Valle Camonica e l’incontro con gli stakeholder dei vari settori, ma anche spazio alla scoperta e alla valorizzazione dei temi ambientali e culturali di quella che il presidente Fontana non ha esitato a definire “unici e dal valore inestimabile”.

Il governatore, insieme agli assessori regionali Davide Caparini (Bilancio e Finanza) e Massimo Sertori (Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni), infatti dopo gli appuntamenti a Montecampione-Artogne, Piamborno e Borno, ha sperimentato sul campo la ‘Ciclovia dell’Oglio’.

Un percorso che si sviluppa in circa 280 km e attraversa, da nord a sud, il territorio lombardo, incontrando le province di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova. “Da vedere e da provare – ha commentato con entusiasmo Attilio Fontana – non solo per gli appassionati della bicicletta, ma più in generale per tutti coloro che vogliono immergersi in un mix ambientale che, oltre ai bellissimi paesaggi della Valle Camonica, offre scenari lombardi straordinari”.

La partenza è posta al Passo del Tonale, a 1.883 mt di quota, nel cuore delle montagne del Parco dell’Adamello, mentre l’arrivo è collocato a quota 21 metri, presso il Ponte di Barche a San Matteo delle Chiaviche: 1.862 metri il dislivello lungo un percorso, all’80% su asfalto e per il restante 20% su sterrato.

La ‘Ciclovia dell’Oglio’ ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di “ciclabile più bella d’Italia” per l’anno 2019, un successo decretato dalla giuria di esperti del premio ‘Italian Green Road Award’. “Grazie al bando di Regione Lombardia per la ‘Promozione del Cicloturismo in Lombardia’ – ha ricorda Fontana – la Provincia di Brescia, capofila di un’aggregazione di dieci Comuni, è stata ammessa al finanziamento di 415.000 euro per un progetto complessivo di oltre 800.000 euro finalizzato ad apportare delle migliorie al tracciato della ciclovia”.

E dall’ambiente alla cultura il passo è breve. A Cividate Camuno il governatore ha chiuso la tappa del tour ‘Aree Interne’ al nuovo ‘Museo archeologico nazionale della Valle Camonica’ nella rinnovata sede. Lavori completati, grazie al contributo di Regione Lombardia e della Comunità Montana di Valle Camonica, dal Comune e dalla Direzione Regionale Musei Lombardia, con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Bergamo e Brescia.

“Un luogo davvero interessante- ha concluso Fontana – una nuova sede all’altezza dei tesori rinvenuti in questi luoghi e custoditi da molti anni. Museo che sarà punto di partenza e di arrivo del percorso della Valle Camonica romana”. Cividate Camuno, antica Civitas Camunnorum, ha come altre tappe d’interesse l’area del foro e il Parco Archeologico del teatro e dell’anfiteatro. Non lontano da qui, poi, si trova anche il Parco Archeologico del Santuario di Minerva a Spinera di Breno.

Un pensiero su “PRESIDENTE FONTANA IN VALLE CAMONICA: ‘CICLOVIA DELL’OGLIO’ E MUSEO ARCHEOLOGICO GIOIELLI UNICI DA VISITARE E SOSTENERE

  1. Pingback: Mincio&Dintorni - PRESIDENTE FONTANA IN VALLE CAMONICA: ‘CICLOVIA DELL’OGLIO’ E MUSEO ARCHEOLOGICO GIOIELLI UNICI DA VISITARE E SOSTENERE - I ♥ MONTECAMPIONE

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.