CONTRASTO ALLA POVERTÀ, FONDAZIONE BAM stanzia Fondo di 50.000 euro in collaborazione con CARITAS

Per offrire un aiuto concreto al sostegno delle famiglie più vulnerabili del territorio mantovano, Fondazione Banca Agricola Mantovana, in sinergia con Caritas Diocesana, ha istituito un Fondo dedicato al contrasto della povertà e all’inclusione sociale che opererà con una dotazione inziale di 50.000 euro.

Fiorenza Bacciocchini, Alberto Arrigo Gianolio, Mons. Marco Busca, Matteo Amati

La tenuta economica delle famiglie mantovane, già messa a dura prova dagli effetti della pandemia, viene ulteriormente compromessa dall’impennata dei costi della fornitura di energia elettrica e gas e oggi, numerose persone che in passato erano ben sopra la linea della povertà, si trovano in difficoltà. Si riscontrano sempre più frequentemente situazioni di sovraindebitamento che rischiano di mettere a repentaglio l’autonomia di vita del nucleo familiare, il mantenimento dell’alloggio, la cura della salute, la scolarizzazione dei minori e la formazione dei giovani.

Ecco, dunque, che il Fondo di contrasto alla povertà e di sostegno all’inclusione sociale, istituito da Fondazione BAM, intende offrire un aiuto concreto alle tante famiglie in difficoltà, potendo essere utilizzato per far fronte, ad esempio, alla copertura di:

  • fatture arretrate e utenze
  • spese mediche e sanitarie
  • spese legate al trasporto per il raggiungimento della scuola e del lavoro
  • costo dei corsi che possono potenziare il curriculum vitae per facilitare l’accesso al mondo del lavoro
  • affitti arretrati
  • spese legate alla scolarizzazione dei giovani.

Il Fondo sarà gestito da Caritas attraverso la rete capillare dei Centri di Ascolto della Diocesi di Mantova. Da molti anni, infatti, su impulso di Caritas italiana, tutte le Diocesi sono state invitate a organizzare nel loro territorio servizi di Centri di Ascolto: luoghi

privilegiati dove le persone e le famiglie in difficoltà possono incontrare operatori e volontari formati all’ascolto e all’affiancamento nella gestione di queste situazioni.

“La collaborazione con Caritas, per Fondazione BAM, rappresenta un’opportunità per l’esperienza e la competenza maturata in tanti anni di ascolto e di aiuto offerto alle famiglie in difficoltà e, al contempo, garanzia di capillarità del progetto, potendo raggiungere, tramite i Centri di Ascolto, le famiglie dell’intera provincia di Mantova “– dichiara l’avvocato Alberto Arrigo Gianolio, Presidente della Fondazione Banca Agricola Mantovana.

“A nome della Chiesa Mantovana vorrei esprimere alla Fondazione BAM il nostro grazie per l’attenzione e la sensibilità mostrata nei confronti delle persone e famiglie del territorio che vivono in condizioni di vulnerabilità sociale ed economica. La costituzione del Fondo riconosce l’importanza della Rete dei Centri di Ascolto e mette a disposizione dei volontari e degli operatori uno strumento importante per la progettazione di percorsi di promozione umana e di reinserimento sociale” dichiara Mons. Busca, Vescovo della Diocesi di Mantova.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.