SEGNI NEW GENERATIONS FESTIVAL: AL VIA LE PRENOTAZIONI DA LUNEDÌ 26 SETTEMBRE

MANTOVA – Inizia il conto alla rovescia per la XVII edizione di SEGNI New Generations Festival con l’apertura delle prenotazioni prevista a partire da lunedì 26 settembre.

Con l’inizio della prossima settimana, infatti, scuole e famiglie potranno contattare telefonicamente la biglietteria allo 0376.752882, negli orari di apertura – dalle 10:00 alle 14:00 dal lunedì al venerdì, mentre nei giorni martedì e giovedì anche dalle 17:00 alle 19:00 e il sabato dalle 12:00 alle 18:00 – per riservare i posti agli spettacoli, ai laboratori e agli spazi di dibattito in programma al festival dal 29 ottobre al 6 novembre 2022. La prenotazione telefonica va poi confermata, in caso di eventi a pagamento, tramite bonifico e invio della ricevuta via mail.

I biglietti si possono invece acquistare in qualsiasi momento su vivaticket.com, sempre a partire dal 26 settembre. Le operazioni di front office presso la biglietteria in via Leopoldo Camillo Volta, 9/B – sede degli uffici dell’associazione Segni d’infanzia, in Valletta Valsecchi – saranno limitate, ma possibili durante gli orari di apertura al pubblico.

La prenotazione degli eventi gratuiti va invece effettuata tramite eventbrite.it, cercando il titolo dell’evento direttamente sulla piattaforma.

La biglietteria rimane sempre a disposizione contattando via mail a biglietteria@segnidinfanzia.org o telefonando – negli orari di apertura – al 0376.752882.

Il programma

Diversi gli spettacoli per i piccolissimi a partire dai 18 mesi che utilizzano il linguaggio universale della musica e della danza, come Le Nid – di Progetto g.g – e Klank! – degli olandesi Dadodans – che vedrà il pubblico parte attiva di un’installazione sonora.

Fritt Fram. Troels Rosenkrantz Fuglsang

Per i bimbi e le bimbe a partire dai 4 anni il programma tocca anche il tema del gioco, come Fritt Fram, della compagnia norvegese KompaniTO, uno spettacolo dedicato ai giochi di un tempo. Diversi i titoli rivolti ai bambini e bambine delle primarie, tra cui le produzioni di Factory Compagnia Transadriatica, Paloma. Ballata controtempo ed Hamelin, quest’ultimo dopo il successo dello scorso anno, tornerà a fare sognare grandi e piccini con una speciale narrazione in cuffie.

E ancora, Lucky Luuk, della compagnia olandese Meener Monster, un grande spettacolo al Teatro Ariston per portare il pubblico nel selvaggio west con acrobati e performer per un divertimento assicurato in famiglia.

Diversi gli spettacoli dedicati ai più grandi, targati TEEN, come La Nave Dolce di Tib Teatro – che racconta una storia a tre voci, quella di chi si mette in viaggio, quella di chi accoglie e quella di chi guarda – e #Fragili, di Teatro La Baracca – Testoni Ragazzi, che porta il pubblico di ragazzi e ragazze a vedere in scena gli effetti di un mondo “estremamente social”.

Tmpc 2019 controvento

E ancora, GLI ALTRI. Indagine sui nuovissimi mondi dei bolognesi Kepler-452, con il patrocinio di Amnesty International e Humana Vergogna, spettacolo targato Matera 2019 e firmato Silvia Gribaudi,  una coproduzione di Compagnia Teatrale Petra e Associazione Zebra, con 11 danzatori che vengono da Giappone, Francia, Germania, Italia per  un cast internazionale.

Al via anche le prenotazioni per i molti eventi gratuiti del festival – tramite eventbrite.it – come, La Pedalata della Formica e degli Animali fantastici, una grande parata di biciclette come un’opera d’arte collettiva itinerante che attraverserà tutta la città fino ad arrivare a Palazzo Te in occasione dell’Inaugurazione di Festival SEGNI.

Si ricorda che tutti i sabati pomeriggio, presso lo Spazio Gradaro – bambini e bambine con i loro genitori possono trasformare la propria bicicletta in un’opera d’arte ecologica con la quale partecipare da protagonisti all’Inaugurazione del Festival (ingresso gratuito con prenotazione su eventbrite.it, per maggiori informazioni contattare 0376 752882).

A partire dal 26 settembre apre la speciale lista d’attesa per partecipare allo Sleep Concert (dai 15 anni), il primo organizzato nel territorio mantovano, un concerto della durata di un’intera notte in cui il pubblico – munito di sacco a pelo e coperte – potrà vivere un’esperienza unica in un luogo segreto di Mantova, che verrà svelato pochi giorni prima del festival.

Il programma completo si può scaricare dal sito segnidinfanzia.org o consultare sulla piattaforma segninonda.org.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.