RISCHIO SISMICO, ESERCITAZIONE REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE NEL MANTOVANO

Un’esercitazione regionale di protezione civile per il rischio sismico che interesserà tutti i comuni della Lombardia classificati in zona 2. E’ quella lanciata mercoledì 26 ottobre a Moglia, località del mantovano che fu epicentro del terremoto del 2012.

A dieci anni dal sisma, oggi Anci Lombardia e la direzione Protezione Civile di Regione Lombardia hanno annunciato l’importante iniziativa che vedrà protagonisti gli enti mantovani, con Prefettura, Provincia, Colonna Mobile provinciale e organizzazioni del volontariato di protezione civile in prima linea.  “Con oggi iniziamo il percorso di preparazione alla grande esercitazione del prossimo anno – ha annunciato Domenico De Vita, referente formazione per l’unità operativa protezione civile di Regione Lombardia -. Simuleremo sul campo l’azione di tecnici specializzati e delle squadre a supporto degli enti locali”.

“L’esercitazione è un importante occasione di prevenzione e di verifica dei piani di protezione civile – ha ricordato Mauro Guerra, presidente di Anci Lombardia -. Essa ha l’obiettivo di testare a livello locale le attività legate alla verifica dell’abilità degli edifici post sisma e di aggiornare le conoscenze del territorio e l’adeguatezza delle risorse oltre a quello di preparare ai corretti comportamenti da adottare sia da chi è interessato alla gestione dell’emergenza sia da parte della popolazione”.  

“La nuova amministrazione provinciale ha voluto istituire una delega apposita alla Protezione civile proprio alla luce dell’importante ruolo avuto da essa nel terremoto in terra virgiliana – ha puntualizzato Massimiliano Gazzani vice presidente della Provincia -. L’organizzazione dell’eventi del prossimo anno sarà un ulteriore stimolo a potenziare questo ambito”.   

A 10 anni dal terremoto nel mantovano, sono stati 3100 gli interventi di ricostruzione su edifici pubblici e privati per un valore che supera il miliardo di euro (ne resta da completare circa il 10%).

“L’esercitazione è un importante banco di prova per la struttura della colonna mobile e per capire gli eventuali aspetti dove introdurre correttivi e miglioramenti – ha ricordato Roberto Cirelli, presidente del Coordinamento dei volontari di protezione civile mantovani -. A nome di tutti i volontari mantovani dico già che ci saremo”.    

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.