NUOVA TANGENZIALE DI GOITO, LA REGIONE PRESENTA CINQUE PROPOSTE DI TRACCIATO A SUD  

Provincia e Comune dovranno esprimersi entro fine gennaio. Lunedì 19 dicembre si è tenuto un incontro a tre per la nuova tangenziale di Goito. Provincia di Mantova e Comune di Goito sono stati infatti convocati questa mattina dall’assessore alle Infrastrutture trasporti e mobilità sostenibile di Regione Lombardia Claudia Maria Terzi per un confronto sulle proposte di tracciato della variante alla ex strada statale Goitese.

“La valutazione sulla interlocuzione appena avuta è certamente positiva – commenta il presidente della Provincia Carlo Bottani a conclusione del vertice a cui ha partecipato con il vice presidente Massimiliano Gazzani, il capo segreteria Mario Cancellieri e il dirigente dell’Area Lavori Pubblici e Trasporti ing. Antonio Covino -. Abbiamo riscontrato una grande attenzione da parte dei progettisti sull’opera e una volontà di condivisione con il territorio. Come amministrazione provinciale concordiamo sulla proposta di allontanare definitivamente il tracciato nord”. L’ente di Palazzo di Bagno ha infatti espresso parere favorevole al percorso a sud del centro abitato e i progettisti del CAL (Concessioni Autostradali Lombarde) hanno presentato cinque alternative progettuali, alcune delle quali ripercorrono totalmente o in parte le ipotesi di percorso già redatte da Autocisa.

Provincia e Comune di Goito hanno deciso di prendersi il tempo strettamente necessario per poter ragionare sulle cinque soluzioni alternative e già tra Natale e Capodanno è molto probabile possa tenersi un incontro tecnico, aperto alla componente politica, per poter condividere insieme una soluzione unica da proporre a Regione e progettisti di CAL.

La soluzione individuata sarà quella che poi il pool di progettazione approfondirà nel dettaglio. “La road map che abbiamo condiviso – prosegue Bottani – prevede che entro la fine di gennaio si chiuda l’interazione con Regione Lombardia”.

“Costituiremo una Commissione tangenziale per coinvolgere associazioni, minoranza e cittadinanza perché abbiamo davanti il progetto di un’opera che non interesserà solo il Comune di Goito e le sue frazioni, ma tutti i territori tra Mantova e Brescia – sottolinea il Sindaco di Goito Pietro Chiaventi che ha presenziato all’incontro a Milano con il vice sindaco Paolo Boccola e l’ingegner Ugo Bernini consulente del Comune -. La soluzione di tracciato a nord, dopo un’attenta valutazione tra costi e benefici è stata definitivamente scartata”.       

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.