GAZOLDO D/IPPOLITI – GRANDE EVENTO MUSICALE PER LA FESTA DEI 30ANNI DELL’ASSOCIAZIONE POSTUMIA

L’associazione POSTUMIA con sede in Gazoldo degli Ippoliti quest’anno compie 30 anni di attività. Il suo Centro Studi e Ricerche di Scienze Lettere e Arti organizza e propone un’intensa ed ininterrotta promozione editoriale, relazionale, di ricerca, di spettacolo e di viaggio, coerente con il suo motto “oltre le frontiere, verso nuovi confini”.
Inoltre, promuove laboratori di formazione nel campo dell’arte applicata, della musica, della letteratura, della storia e dell’archeologia.

interpreti.JPG

Per festeggiare il grande evento il direttore artistico Nanni Rossi assieme alla presidente ed agli associati, ha organizzato, martedì 8 ottobre 2019 nella sede situata presso la Rocca Palatina di Palazzo Pacchelli Bosoni (via Marconi 123), a partire dalle ore 20.45 uno straordinario evento musicale internazionale con le “Composizioni profane” di Lorenzo Perosi interpretato da ospiti d’eccezione del calibro di Carlo Benatti,  Yong Jin Park, Luisa Allegri, Viktoria Tkachuk, Lee Don Donghuk, Li Xinwei, Gina Ianni, Italo ceretti, Frano Lufi. Continua a leggere

GAZOLDO D/IPPOLITI – I gemellaggi virtuali di POSTUMIA con la FONDAZIONE DON PRIMO MAZZOLARI

don BRUNO BIGNAMI.jpgDOMENICA 14 APRILE ORE 17.00 appuntamento a Rocca Palatina-Palazzo Pacchelli Bosoni  di Gazoldo degli Ippoliti con I gemellaggi virtuali di POSTUMIA e la FONDAZIONE DON PRIMO MAZZOLARI DI BOZZOLO, conferenza di don BRUNO BIGNAMI presidente della Fondazione don Primo Mazzolari di Bozzolo.

Don Primo Mazzolari – dall’interventismo a “Tu non uccidere”

don primo mazzlari.jpg

La pace è un bene universale, indivisibile dono e guadagno degli uomini di buona
volontà. La pace non si impone (“non ve la do come la dà il mondo”): la pace si offre
(“lascio a voi la pace”). Essa è il primo frutto di quel comandamento sempre “nuovo”
che la germina e la custodisce. “Vi do un nuovo comandamento: amatevi l’un l’altro” .
La pace non sarà mai sicura e tranquilla fino a quando i poveri, per fare un passo
avanti in difesa del loro pane e della loro dignità, saranno lasciati nella diabolica
tentazione di dover rigare di sangue la loro strada. Senza giustizia non c’è pace “opus
iustitiae, pax” –  don PRIMO MAZZOLARI (1890-1959) da Tu non uccidere

truffelli e benatti.jpg

A SEGUIRE CONCERTO PER FLAUTO E PIANOFORTE

LUCA TRUFFELLI, flauto
CARLO BENATTI, piano

Musiche di Morlacchi, Popp, Doppler, Rutter e Castelli

Luca Truffeli - flauto3

LUCA TRUFFELLI Nato a Mantova, si è diplomato in flauto traverso presso il Conservatorio Lucio Campiani di Mantova sotto la guida della Prof.ssa Anna Mancini. In seguito ha frequentato i Corsi di Alto Perfezionamento Musicale, tenuti all’Accademia Chigiana di Siena dal M° Severino Gazzelloni, ed all’Accademia F.Liszt di Budapest, specializzandosi nella letteratura flautistica dell’Ottocento e del Novecento. Svolge intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero collaborando spesso, in veste di solista, con varie orchestre. È stato invitato a suonare prime esecuzioni assolute al Festival Mercadante di Altamura, al Premio V.Bucchi e L.Tempesta di Roma in Campidoglio ed al Palazzo del Quirinale alla presenza del Capo dello Stato. Ha effettuato incisioni discografiche eseguendo autori come S.Mercadante, H.Hertz, A.Glazunov, T.Fortman, per le case Jupiter, Bongiovanni, Pentaphon, Phoenix, alcune delle
quali in prima registrazione mondiale. Il suo costante impegno ha dato vita a diversi gruppi cameristici stabili tra i quali; Arabesque Ensemble, compagine cameristica ad organico variabile con la quale collabora stabilmente dal 1993, il Wonders Trio con la soprano Wonsory e il pianista Carlo Benatti, il MantoQuartettPianoTrio con flauto, clarinetto, fagotto e pianoforte, svolgendo un repertorio che spazia dalla musica classica
all’operetta, dalla musica da film alle canzoni d’autore. Ricopre il ruolo di primo, secondo flauto e ottavino in diverse orchestre da camera e sinfoniche svolgendo repertori lirici e sinfonici. Ha tenuto corsi di perfezionamento in flauto e musica cameristica a Pustumia (Slovenia), Palmi, Como, Mantova, Pretoro (Ch), Ossiach (Austria).

Vincitore del Concorso ministeriale per esami e titoli, ha prestato servizio presso i
Conservatori di Cagliari e Reggio Calabria, attualmente è titolare della cattedra di Flauto presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Como.

Carlo Benatti copia

CARLO BENATTI nato a Mantova, si è diplomato a pieni voti presso il Conservatorio di Musica Lucio Campiani della stessa città in Pianoforte, Organo, Canto Gregoriano e Composizione Organistica, Musica Corale e Direzione di Coro, Musica Vocale da Camera per il repertorio liederistico al pianoforte. Si è perfezionato alla scuola Diocesana di Brescia, all’Accademia Ambrosiana di Musica da Camera di Milano, all’Accademia Chigiana di Siena, alla Scuola Hugo Wolf di Acquasparta, a Monaco di Baviera, a Monza. Ha tenuto concerti, in particolare in qualità di organista ma anche nella veste di pianista, direttore di coro e componente d’orchestra, in Italia, Francia, Germania, Lettonia, Spagna, Austria, Croazia, USA e Russia. e svolge tutt’oggi intensa attività concertistica. Ha al suo attivo alcune pubblicazioni edite dalle note case editrici musicali Bardon Enterprises, Carrara ed Eridania. Ha realizzato diverse incisioni discografiche, alcune delle quali in prima registrazione mondiale, in qualità di organista e pianista, per le note case Bongiovanni di Bologna, La Bottega Discantica di Milano e Rainbow. Si occupa della valorizzazione del patrimonio musicale mantovano ed è direttore artistico della rassegna “Organi Storici Mantovani” e collaboratore nella
rassegna “Ottobre Organisco” di Mantova. È vicepresidente dell’Associazione Culturale Amici del Conservatorio Lucio Campiani di Mantova.

Attualmente è titolare, come pianista accompagnatore nelle classi di canto e pratica dell’accompagnamento, presso il Conservatorio “E. Dall’Abaco “di Verona.

CASTEL D’ARIO PER LA MUSICA: NUOVO APPUNTAMENTO A PALAZZO PRETORIO per un CONCERTO A QUATTRO MANI

La musica, quella con la M maiuscola torna a Castel d’Ario e punta a coinvolgere molti appassionati grazie all’appuntamento allestito dall’associazione “Castel d’Ario per la Musica”.

Domenica 11 marzo, infatti, in un contesto ricco di fascino quale la sala convegni del Palazzo Pretorio esistente all’interno del Castello, si terrà a partire dalle 17,30 un concerto per pianoforte a quattro mani che avrà come protagonisti i pianisti Anna Caporaso e Carlo Benatti. Continua a leggere

CASTEL D’ARIO – IL BEL CANTO RITORNA con il mezzosoprano NADIYA PETRENKO e il basso FRANO LUFI

concerto.jpg

La sala convegni del palazzo Pretorio del castello di Castel d’Ario tornerà a riempirsi delle affascinanti e suggestive atmosfere che sanno esprimere le arie tipiche del melodramma italiano. Domenica 14 maggio alle 17,30, infatti, in questo particolare contesto verrà proposto dai responsabili dell’associazione “Castel d’Ario Per la Musica”, in collaborazione con il gruppo vocale “Il Bell’Umore” ed il patrocinio del Comune, un recital vocale e strumentale. Continua a leggere

CASTEL D’ARIO – DOMENICA 7 FEBBRAIO “MUSICISTI ALL’OPERA”

Il basso Frano Lufi, il baritono Valentino Salvini affiancati dai musicisti: Luca Truffelli, flauto, e Carlo Benatti, pianoforte, saranno i principali protagonisti del concerto dal titolo “Musicisti all’opera” che verrà proposto domenica 7 febbraio a Castel d’Ario. L’appuntamento, che porterà la firma dell’Associazione Castel d’Ario per la Musica e del Gruppo Vocale “Il Bell’Umore” con i quali collaborerà anche l’Amministrazione comunale, vivrà i suoi momenti più affascinanti a partire dalle 16,30 nella sala del Palazzo Pretorio del Castello. Continua a leggere