CERLONGO – ARTE, FANTASIA, PASSIONE … di GIANNINO MASSAROTTO

Giannino Massarotto                    CLICCA E GUARDA IL VIDEO https://youtu.be/yyMIGXJv2tg

di Paolo Biondo

Arte, fantasia, passione, sensibilità, intuizione, genialità; questi sono solo alcuni dei termini con i quali definire le opere che portano la firma di Giannino Massarotto. Molteplici sono gli stili percorsi “dall’artigiano” di Cerlongo, piccolo centro esistente sul territorio del Comune di Goito, nel suo cammino artistico.

In tutti loro c’è quel qualcosa che lo distingue da qualsiasi altro personaggio ovvero il cuore, l’anima, la gioia, l’entusiasmo.

Massarotto ha iniziato molti anni orsono a dare forma al suo pensiero artistico scegliendo di volta in volta il materiale più congeniale al progetto ideato.

04072012115

Basti pensare che nella sua casa museo ospita statue in marmo a grandezza naturale (la Pietà, papa Giovanni Paolo II, i  genitori dell’artista e altre), opere realizzare in ferro o altro materiale riciclato senza l’ausilio di saldature, quadri, oggetti di uso comune creati con l’utilizzo di bottoni, caricature, bassorilievi, mezzibusti in terracotta e via di questo passo.

Diventa difficile di conseguenza restare insensibile alle emozioni che si provano ammirando il tutto e al tempo stesso ascoltando l’artista virgiliano mentre racconta come ha costruito il suo bagaglio d’esperienza.

Un bagaglio d’esperienza che è pregno di stimoli, stimoli che lo portano a intraprendere ancora oggi sempre strade nuove perché la sua voglia di creare e di “comunicare” emozioni non ha confini.

Dentro ad ogni opera realizzata c’è una storia, una storia umana di vita quotidiana che Giannino Massarotto è riuscito a trasformare in stimolo per la propria fantasia.

04072012114

Essendo il risultato di un momento particolare della propria vita ecco che ammirando il frutto del suo ingegno si riesce a sentirne tutta la forza della sua umanità, della sua genuinità, della sua unicità e della sua capacità di essere un “grande” senza per questo rinunciare alla umiltà di persona semplice.

La fama dell’artista di Cerlongo (Goito), grazie anche alle molte mostre allestite in tanti contesti con le sue opere, ha superato i confini provinciali ed anche regionali. Visto l’ampio panorama di filoni artistici coltivati sin qua egli è nelle condizioni di proporre avvincenti esposizioni a tema ed anche onnicomprensive.

In questi periodi dove l’Expo 2015 è denominatore comune di moltissime iniziative dedicate al tema dell’alimentazione vale la pena segnalare che una porzione della produzione a firma Massarotto è dedicata al cibo.

Giannino Massarotto tra alcune delle sue opere

Egli, infatti, ha creato, lavorando la lamiera, un vera e propria “sporta della spesa” all’interno della quale trovano posto non solo prodotti singoli, dalla forma di formaggio alla frutta o alla verdura, dai salumi ai dolci, dai piatti tipici legati alla pasta a quelli relativi alle carni o prodotti ittici.

In definitiva il suo “speciale menù” sarebbe nelle condizioni di soddisfare il palato di buongustai ed anche di chi in questi anni ha scelto filosofie alimentari diverse da quelle tradizionali peccato che usando la lamiera come elemento principale a godere di così tanto ben di dio saranno solamente gli occhi.

Ciò non toglie che le sue invenzioni culinarie siano in grado di stuzzicare il palato.

Rispondi