A SAN BENEDETTO PO LE SETE DI MATHILDA

Le sete di Matilde sono protagoniste nel monastero di San Benedetto Polirone (Mn) fino al 31 ottobre prossimo, il progetto è nato e si è sviluppato a cavallo dell’Appennino, tra Firenze e Concordia sulla Secchia.

Moda: collezione foulard omaggio a Matilde di Canossamostra-sete-matilde-canossa-san-benedetto-po

E’ dedicata a Matilde di Canossa, nel 900° anniversario della morte, la collezione di foulard realizzata dal giovane brand di moda, Parcae, l‘omaggio porta la firma di tre creativi fiorentini che hanno presentato al White show di Milano i primi di marzo.

A firmare la collezione di sete il fiorentino Iacopo Cassigoli, pittore e storico dell’arte, Nour Daher, laureanda in architettura all’Università di Firenze e suo fratello Ahmad Daher già modellista per Emilio Pucci, Jean-Paul Gaultier e che attualmente lavora per Rick Owens.

image

Il personaggio della gran Contessa di Toscana, passata alla storia per il ruolo chiave nell’umiliazione di Canossa con l’imperatore Enrico IV, costretto ad attendere in mezzo alla neve il perdono del papa Gregorio VII, ha ispirato Ahmad e Nour Daher e Iacopo Cassigoli a scegliere per la collezione, immagini da sempre attribuite alla sovrana, disegni  che vanno dal serpente sapienziale ai simboli della temperanza, dalla spada fasciata alla melagrana.

Non mancano frammenti architettonici e spunti pittorici legati ai castelli di Matilde e alle città della Marca Canossana, tra cui spiccano Pistoia e Lucca. Ci sono perfino lontani echi di leggende e storie legate alla sovrana e che ispirarono perfino il babbo di Pinocchio, Carlo Collodi nella fiaba “La bella dai capelli d’oro”, raccontata per immagini nel foulard “L’anello di Orval”, dove troviamo il pesce restituire a Matilde l’anello nuziale smarrito.

La collezione autunno-inverno 2015 propone nuovi tessuti per esaltare disegni e colori; al raso e allo chiffon che da sempre sono il biglietto da visita di Parcae e portano avanti la tradizione serica comasca, si aggiungono la garza di lana, l’abbinamento lana vergine-mohair e perfino il prezioso binomio cashmere-seta. Cambiano i materiali ma la lavorazione rimane autenticamente italiana e soprattutto artigianale.

Il marchio è prodotto e distribuito da Olmar&Mirta SpA.

INFO.: Museo Civico Polironiano Piazza Teofilo Folengo, 22 San Benedetto Po (Mantova)
Tel. +39 0376/623036    www.museocivicopolironiano.it
Orario: martedì – venerdì 9 – 12 / 15 – 18    sabato, domenica e festivi 9,30 – 12,30 / 15 – 18
lunedì chiuso

Il foulard in omaggio a Matilde di Canossa – Foto: Ansa

Rispondi